domenica, luglio 16, 2006

Il problema degli attaccanti.

Tornando ancora una volta alle miserie della nazionale, occorre approfondire quello che sempre di più rischia di diventare un problema storico della Seleccion: l'attacco. Lasciate un attimo da parte le stramberie di Aragones, lo sciogliersi puntualmente davanti al primo ostacolo serio e tutte queste altre cose, concentratevi sulle rose delle squadre della Liga e sulle operazioni di mercato che stanno effettuando. Non c'è dubbio che se il Real Madrid acquistasse Van Nistelrooy e il Sevilla Suazo, per fare due esempi, renderebbero ancora più bello un campionato che è già uno dei migliori del mondo, ma l'isolamento di David Villa si aggraverebbe.
Il Real Madrid, considerando da recuperare seriamente Raul, ha in organico alla voce "delanteros" Ronaldo, Robinho, Cassano e fra poco forse RVN; il Barça invece ha Eto'o, Ronaldinho, Messi, Giuly e Gudjohnsen. Accenti spagnoli che si sprecano... Ma non solo Madrid e Barça: il Villarreal ha Nihat, Forlan e Franco, l'Osasuna Milosevic, Webo e Romeo, il Celta Baiano e una serie di riserve spagnole ( Javi Guerrero, Perera ) cui mai e poi mai la nazionale potrà attingere. E il prossimo grande acquisto in attacco del Sevilla sarà in ogni caso straniero, andandosi ad aggiungere a Luis Fabiano e Kanoutè ( il gregario Kepa, per non sbagliarsi, ha chiesto di cambiare aria ). Uno dei prossimi uomini mercato potrebbe essere Uche, nigeriano del Recreativo, e poi ci sono Oliveira, Maxi Lopez, Skoubo, tutti uomini di punta delle loro squadre, senza dimenticare ovviamente la coppia forse meglio assortita dell'intera Liga: Ewerthon-Diego Milito, mortifera duo del Zaragoza.
L'unica squadra a puntare forte sul prodotto locale è il Valencia, che al Guaje ha aggiunto l'usato sicuro Morientes, con Mista, a suo tempo sopravvalutato, che si deve riprendere. Assieme al Valencia l'Espanyol che ogni anno lega i suoi destini alla vena realizzativa dell'inappuntabile Tamudo, finalmente ben spalleggiato da Luis Garcia. Poi, il discorso Torres, che a tutte le caratteristiche in dotazione dovrà aggiungere il gol, che per una punta non è proprio un optional. Si spera che Kezman e soprattutto Aguero possano mettergli un po' di pressione.
Un solo attaccante spagnolo è molto richiesto sul mercato: Roberto Soldado. Celta, Getafe, Osasuna e altre squadre lo vorrebbero, ma non entra neanche nell'anticamera del cervello delle grandi, visto che pure il Real Madrid non sembra crederci più di tanto. Comunque, non mi pare proprio che risponda all'identikit del nuovo grande killer di portieri spagnolo.

Etichette:

1 Comments:

Anonymous Anonimo said...

buen blog valentino!

10:46 AM  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home