venerdì, marzo 09, 2007

Preparate i sonniferi.

Avevo "chiamato" un Chelsea-Valencia per i quarti di Champions, e il sorteggio mi ha accontentato. Scontro che incuriosisce non poco, perchè vede di fronte due squadre dalle filosofie molto simili, estremamente speculatrici. Prima la difesa, cinismo e spietato utilizzo del contropiede e delle situazioni da calcio piazzato (anche se qui le forze dei blues saranno piuttosto preponderanti). Non ci sarà da divertirsi, sarà una sfida di scacchi.
Qualche individualità in più per il Chelsea, uno schieramento probabilmente più armonico per il Valencia, specie se Mourinho dovesse proporre il centrocampo ad imbuto con Ballack a pestare i piedi a Lampard.
Penso però che "The Special One" non vorrà concedere la superiorità numerica alle sovrapposizioni di Miguel e Moretti/Del Horno, e proverà a "bloccarli" con Robben largo sulla sinistra e con Wright Phillips o molto più probabilmente un centrocampista allargato sulla destra con compiti soprattutto di contenimento (come ha fatto nel secondo tempo ad Oporto, inserendo Mikel in aiuto a Lassana Diarra, per frenare la catena di sinistra dei Dragoes Quaresma-Fucile). Un po' lo stesso problema di Mancini, sospetto però che Mourinho lo risolva in maniera un po' più brillante...

A Valencia si temeva uno scontro col Liverpool di Rafa Benitez, un po' per motivi tecnici e molto per motivi "sentimentali". incrocio che potrebbe verificarsi in semifinali, se il Valencia ce la fa col Chelsea e se il Liverpool elimina il Psv, già incontrato dai reds nella fase a gironi, con uno 0-0 al Philips Stadion e un 2-0 ad Anfield. Al di là dei precedenti, una sfida dall' esito non così certo.

L' altra parte del tabellone vede Roma-Manchester e Milan-Bayern. Il tabellone parrebbe ben disposto nei confronti del Manchester, anche se la Roma è la mina vagante.
il Milan, dopo aver trovato il Celtic agli ottavi, gode ancora dei relativi favori della sorte, trovando un Bayern di livello modesto, che a sua volta ha avuto la fortuna di incontrare agli ottavi lo smidollato Real Madrid, potendo così occultare tutti i suoi enormi limiti con una prestazione di pura ferocia agonistica.
Il Milan a mio avviso è una squadra sulla carta di grande qualità, ma vecchia, bolsa, tutt' altro che irresistibile nella pratica, però con ottime chance di giungere ancora una volta al traguardo delle semifinali.


PERCENTUALI

Chelsea-Valencia: 55%-45%

Psv-Liverpool: 40%-60%

Roma-Manchester: 45%-55%%

Milan-Bayern: 55%-45%

Etichette: ,

7 Comments:

Anonymous Manuel said...

Sono d'accordo,nonostante le apparenze sono quarti abbastanza equilibrati,il Psv e la Roma possono essere le sorprese a sto punto,anche se vedo il Manchester fortemente favorito.
Valencia-Chelsea è la partita che temevo,il Valencia per passare dovrà tirare fuori le doti tecniche,perchè restando sul suo gioco rischia una partita a specchio con un avversario complessivamente più forte,vedrei meglio il valencia se puntasse sul tasso tecnico con Vicente,Joaquin,Silva e Villa.
Magari con Viana titolare e impostando la gara sugli esterni dove Robben e Phillips non è che siano delle sicurezze in fase difensiva.
Insomma,il Valencia dovrà fare la partita,questo è forse il maggiore handicap se pensiamo che flores è allergico a questa idea.
Mikel l'ho visto pochissimo quest'anno,cioè,il solito discorso,più di 20 milioni spesi per tenere una giovane promessa fra panchina e tribuna...perchè?!?

Gli altri quarti comunque mi sembrano tutti molto aperti,anche manchester-roma,perchè se gli inglesi sono i favoriti dopo l'eliminazione del barca la roma è una squadra che può mettere in difficoltà chiunque,anche se credo che all'old trafford sarà una disfatta.
Milan bayern qualche tempo fa sarebbe stato un superclassico,oggi a dir il vero mi sembra più che altro una partita del campionato evergreen,sono due squadre che hanno visibilmente chiuso un ciclo,vabbè che questa champions mi sembra molto strana (come quella della finale monaco-porto) e magari alla fine questi possono puntare sull'esperienza,ma sono le due squadre più modeste del tabellone.
Quanto a liverpool-psv parteggio spudoratamente per gli olandesi,il liverpool non mi piace,specie davanti,bellamy è molto sopravvalutato e kuyit pure non è che sia un granchè (nel feyenoord quello davvero forte era/è castelen,peccato che sia fisicamente fragilissimo).
Poi se fosse possibile preferirei evitare un successo totale del calcio inglese. :)

Ciao,

Manuel.

8:39 PM  
Blogger valentino tola said...

Mikel ha molto talento (ma anche troppi grilli per la testa a quanto si dice), però la zona dove gioca la occupano Essien, Lampard e il "pacco" Ballack, spazio non ce n'è. Mah, poi lo sappiamo, è la politica Abramovich: spendo e sono felice, anche se devo pagare una penale di 12 milioni (!) al Manchester scottato dai capricci di Mikel. Anche Wright Phillips, faceva meglio a suo tempo ad andare all' Arsenal.
La partita che chiedi contro il Chelsea avrebbe potuto farla il Valencia di Benitez, questo dubito. Sarà una sfida brutta, ma di altissimo livello.

Detto fuori dai denti, mi pare che il Milan abbia avuto parecchio culo sia col sorteggio dei gironi che con quello di ottavi e quarti di finale!

Anch' io parteggio per il Psv, ma piùper una simpatia per il calcio olandese che per antipatia verso il Liverpool.
Son d' accordo sulla sopravvalutazione di Bellamy, però ritengo Kuijt ("CAUT" secondo l' ultima pronuncia aggiornata) un grande attaccante, un vero uomo squadra (Castelen è un buon giocatore, però il lato più forte di quel grande tridente secondo me era quello Kuijt-Kalou).

Eh, si bisogna frenarle un po' queste inglesi per mettere al riparo la supremazia, ma mi sembra difficile che la coppa quest' anno non vada oltre Manica, hanno le squadre più forti, c'è poco da fare mi sa.

9:20 PM  
Anonymous Edo14 said...

ciao Valentino, che dire di questo sorteggio? Milan-Bayern è il quarto più brutto e solo i nostalgici o i nostri giornalisti-peracottari, muniti delle classiche fette di prosciutto sugli occhi, possono parlare di big match.

La Roma è la squadra su cui avrei scommesso 1 euro, perchè negli 11 è a parer mio davvero molto forte e non ha più nulla da chiedere al campionato. Il Man Utd è la squadra peggiore che poteva beccare, ma non farei dei lupacchiotti delle vittime sacrificali. I Red devils hanno ancora un campionato da vincere e a breve perderanno Larsson, basta un infortunio a una delle punte rimaste e davanti sono guai. Comunque inglesi al 70% favoriti.

Il PSV mi è sempre stato antipatico, non meritava di passare e spero che i reds se li pappino. Kuyt anche secondo me è molto forte, Bellamy non è male ma ha una testa...

Infine Valencia-Chelsea. Valentino ha detto tutto, io punto sugli spagnoli perchè hanno qualità e sanno soffrire...vedremo.

Ciao!

12:54 AM  
Blogger valentino tola said...

Larsson è una gravissima perdita per il Manchester, l' anno scorso ci ha fatto vincere la Coppa... E' un giocatore magnifico, di quelli che migliorano il gioco dei compagni, uno completo, duttile e che in campo si muove come un pesce nell' acqua. Poi è un professionista esemplare. Grazie Henke!

Delle rimaste tifo il Valencia, però come stile di gioco le mie preferite sono proprio Manchester e Roma. Sarà dura per il Manchester, questa storia delle punte puzza un po' anche a me.

Chiaro che l' Arsenal il gol (i gol) in più poteva farlo, però visti i valori di partenza il Psv ha compiuto una bella impresa.
Mi piace perchè è una squadra che sperimenta, un laboratorio che valorizza i suoi giocatori e, dai tempi di Hiddink, sa padroneggiare più registri tattici.

1:16 AM  
Anonymous Anonimo said...

Milan-Bayer e la battaglia dei dinosauri. Non so se arrivare a semifinale sia positivo per questa 2 squadre, sono chiaramente alla fine di un ciclo, troppo vechietti, un allineatore come Ancelotti e uno alla frutta come Hitzfield, devono giocare con più giocatori nazionali.

Preocupante il caso del Milan, media eta sopra i 31 anni, progetto inesistente, mania per i brasiliani vivitori, eccesivo rispeto ai vecchi campioni, gioco lento e predevible come un bradipo, seedorf, pirlo, nesta, maldini, inzaghi, gilardino, dida non sono da Milan.

1:55 AM  
Anonymous alec said...

Leggevo sabato un'indagine Deloitte sui ricavi 05-06 dei club europei: il Psv ha incassato globalmente 70 milioni di euro, contro i quasi 300 di Real Madrid e Barcellona, i 200 abbondanti delle tre italiane e del Manchester United e i 200 scarsi delle altre inglesi di punta. Nel ranking dei club più ricchi d'Europa si attesta attorno alla 30esima posizione, alle spalle di club quali West Ham, Benfica, Amburgo, Rangers, ecc.
Tutto ciò per dire che i quarti di Champions raggiunti dagli olandesi rappresentano un mezzo miracolo. Il Psv non gioca bene, è vero, privilegiando una ragnatela che soffoca sul nascere ogni iniziativa degli avversari. Ma non può fare altrimenti; il problema è che lo stesso gioco arido viene attuato anche da chi, Real Madrid, Chelsea, Liverpool, Milan, avrebbe i mezzi e le possibilità di proporre del bel calcio.
Un discorso a parte merita il Barcellona, ma secondo me in quel caso è subentrata la sindome della pancia piena

9:09 AM  
Blogger valentino tola said...

Sono d' accordo sul Psv. Tra l' altro secondo me c'è chi gioca peggio.
A me quello che non va giù è che squadre così gonfie di denaro profongano un calcio così avaro o, peggio ancora, non abbiano un gioco, vedi il Real Madrid.

12:05 PM  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home