sabato, marzo 03, 2007

Aggiornamenti.

E' arrivata la sanzione per il Betis: tre giornate di squalifica per il campo, mentre la parte restante del derby col Betis verrà giocata, a porte chiuse, il 20 Marzo sul campo del Getafe.
Sanzioni logiche (a parte il fatto di completare il derby di coppa all' "Alfonso Pérez Munoz"), però dico che lanci di oggetti sui campi spagnoli se ne vedono in continuazione, e non si dovrebbe intervenire solo a tragedia sfiorata.

Stasera la supersfida Sevilla-Barça, che, parola anche dei due allenatori, non credo avrà un peso decisivo sull' esito della Liga. Se vince il Sevilla va a +1, mentre al Barça (che alla prossima, ricordiamolo, ha il superclasico col Madrid, in questo mese che per la sua importanza è stato definito il "Mes Total") basterebbe anche un pareggio per mantenere non solo la distanza di due punti dal Sevilla, ma anche per mantenere un certo margine di sicurezza e frustrare in qualche modo gli andalusi.
Rijkaard, nonostante il livello di questa sfida, non può non pensare al dentro o fuori di martedì col Liverpool, e quindi preserva Deco e Thuram per Anfield.
Deco ha assolutamente bisogno di riposo: sotto pressione per il grande rendimento recente di Iniesta e Xavi, è stato anche messo in discussione. In molte partite quest' anno ha vivacchiato, troppo spesso sotto ritmo rispetto agli avversari.
Lui è uno di quelli che più di tutti ha sofferto lo scarso tempo trascorso fra la fine dei Mondiali e l' inizio della nuova stagione, e, aggiungendo la sciagurata tournée di due settimane in pieno Agosto, ciò ha inciso non poco sulla sua condizione. Il fatto che sia un centrocampista con caratteristiche uniche non solo nella rosa del Barça, ma a livello mondiale (per come combina la qualità del trequartista al il dinamismo del mediano), lo rende comunque indispensabile, anche per il fatto che se c'è un "vincente", questo è proprio lui.
Già campione d' Europa due volte, non si può prescindere dal portoghese nelle partite più calde, come dimostra la partita d' andata col Liverpool, dove è stato l' unico a salvarsi assieme a Puyol e Zambrotta (e anche nel 2-2 col Chelsea nel girone fu un trascinatore).
Quindi Deco a riposo per la gara che vale mezza stagione, e lo stesso vale per Thuram, che ad Anfield sarà incaricato di contrastare Crouch. Altre fondamentali precauzioni di Rijkaard riguardano Eto'o e Messi, non ancora al 100% dopo i rispettivi infortuni e quindi non ancora in grado di giocare tutti i 90 minuti ogni tre giorni. I due partiranno dalla panchina, in attacco probabilmente Giuly-Gudjohnsen-Ronaldinho.
Di 3-4-3 per stasera non se ne parla nemmeno. Modulo complicatissimo, da verificare ad ogni partita. Aspetto delicatissimo è l' equilibrio tra la copertura delle fasce e del centro della difesa. Stasera, con due punte impegnative come Luis Fabiano e Kanouté (il quale dovrà essere limitato ed isolato nella sua funzione di boa) e soprattutto con due treni sulla fascia destra come Navas ed Alves, quest' equilibrio sarebbe assai difficile da assicurare.
Non va assolutizzato questo 3-4-3, ma lo staff del Barça (Eusebio, vice di Rijkaard, conosce benissimo il modulo per aver giocato nel Barça di Cruijff, ed è stato proprio lui a spingere Frankie ad effettuare la mossa l' altro giorno a Zaragoza) può essere contento per aver trovato un' alternativa che possa perlomeno aggiungere dubbi a Benitez nella preparazione del match di martedì, quasi ripagandolo con la sua stessa moneta, data la risaputa abilità del tecnico ex-Valencia nel preparare le partite togliendo punti di riferimento agli avversari (se fosse strafottente come Mourinho, verrebbe idolatrato il grande Rafa).

Etichette: , ,

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home