mercoledì, ottobre 18, 2006

Finalmente un buon Real Madrid.

Chiaro passo avanti del Real Madrid sul piano della determinazione e della compattezza, un 4-1 rotondo e spettacolare. Le indicazioni di stasera son tutte da confermare nei prossimi impegni, perchè lo Steaua ha mostrato una certa scarsità di soluzioni e la partita si è messa subito in discesa col gol di Sergio Ramos, però questo è il modo migliore per arrivare a domenica, a una sfida col Barça che comunque che già porta con sé un contesto tattico e delle motivazioni ben diverse da quelle di Getafe.

Un Real Madrid che si distende palleggiando armoniosamente, perchè finalmente i movimenti senza palla ci sono e le distanze sono quelle giuste. Una delle indicazioni più importanti riguarda sicuramente la difesa, che a parte il gol concesso a Badea, soffre pochissimo. Cannavaro perfetto e Helguera molto sicuro. Con Sergio Ramos (la più logica delle soluzioni di ripiego per la fascia destra) sulla destra, questo può essere davvero l'assetto definitivo per la difesa. Importante e piacevole il ritorno di Helguera, brutalmente messo in disparte in quest'inizio di stagione e improvvisamente riapparso sabato a Getafe. Il suo accantonamento era dovuto soprattutto al fatto che la società aveva cercato di cederlo quest' estate senza successo. Troppe critiche per un giocatore che, con adeguate coperture dal centrocampo, al centro della difesa vale sicuramente più di Raul Bravo o Pavon e che oltrettutto dei difensori madridisti è quello che sa meglio impostare l'azione dalla difesa.

Ma lasciatemi sottolineare una cosa: Robinho, la mia battaglia personale, non può non giocare in questo Real Madrid. Non può mancare, in una squadra tremendamente prevedibile, il suo giocatore più imprevedibile. Grande partita la sua, dà finalmente un punto di riferimento e uno sbocco sulle fasce e combina magnificamente con Guti quando taglia verso il centro. Senza di lui (e anche senza Reyes), manca il cambio di ritmo e il gioco si appiattisce. Dopo averlo snobbato in maniera inqualificabile, speriamo che Capello si ravveda.

Buona partita di Emerson, un po' più reattivo e pronto anche ad inserirsi a sorpresa, come nell'ottima azione del secondo gol. Diarra sembra onestamente limitato per questo ruolo, più di costruzione rispetto a Lione, che sta svolgendo. Raul segna, ed è sempre un'ottima notizia, però fa sempre troppo lavoro lontano dalla porta, dove veramente serve a poco. Guti va a corrente alternata, e non è una gran cosa per il giocatore più importante di questo Real Madrid.

Etichette: , ,

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home