giovedì, novembre 01, 2007

DECIMA GIORNATA: ALTRE PARTITE.

Atlético Madrid-Sevilla 4-3: Maniche 1' (A); Luis Fabiano 14' (S); Agüero 16' (A); autorete Zé Castro 44' (S); Maxi Rodriguez 69' (A); Jurado 90' (A); Luis Fabiano 92' (S).

Deportivo-Mallorca 1-1: Güiza 11' (M); Guardado 41' (D).

Villarreal-Levante 3-0: Guille Franco 2'; Rossi, rig. 14'; Cygan 37'.

Recreativo-Racing 0-0

Betis-Osasuna 0-3: Cruchaga 41'; Dady 51'; Vela 54'.

Almeria-Zaragoza 0-1: Diego Milito, rig. 77'.

Getafe-Athletic Bilbao 2-0: Casquero 8'; Uche 28'.

Espanyol-Murcia & Valladolid-Barcelona domani (giovedì) sera ore 22

Fuochi d' artificio al Vicente Calderon: non avrà un gioco granchè strutturato e soffrirà pure amnesie difensivo dilettantistiche (vedi la frittata di Zé Castro), ma l' Atlético sa di poter segnare 9 volte su 10 un gol in più dell' avversario, in questo caso un Sevilla che nella stagione in corso sta concedendo tanto, troppo in difesa. E' una vittoria già molto pesante per i colchoneros: essendo stata ottenuta su una diretta concorrente ed aggiungendo ad essa la crisi del Valencia, il quarto posto assume si delinea come una prospettiva sempre più credibile. Brutta tegola però l' infortunio a Forlan, che starà fuori le prossime due-tre settimane: al di là delle sacrosante luci dei riflettori sparate su Agüero (che meraviglia ha inventato ieri in coppia con Maxi sul terzo gol, da delirio), l' uruguaiano si sta rivelando preziosissimo oltre che per il gol per il costante movimento che offre qualche metro dietro al Kun.
La prossima giornata offrirà un altro test probante per le aspirazioni della squadra di Aguirre, contro il Villarreal momentaneamente secondo dopo aver calpestato il sempre più incommentabile Levante.
Il Zaragoza continua il suo rilancio, resistendo a un gran primo tempo dello sfrontato (ma sciupone, José Ortiz se n'è mangiato uno a porta vuota da non crederci) Almeria per poi colpire in contropiede nel secondo tempo: gran controllo a seguire di Oscar (ancora una volta protagonista), fallo e rigore trasformato da Milito.
Confronto di stili al Coliseum Alfonso Pérez Munoz: il calcio manovriero di Laudrup contro quello guerriero di Caparros. Il Getafe, guidato dalla coppia De La Red-Casquero in mezzo al campo (attenzione: qui c'è molta qualità), acquisisce un pronto e ampio vantaggio (segna Uche, finalmente!), amministrandolo poi con buona padronanza di fronte alla modesta reazione dell' Athletic, con molte poche idee come al solito.
Il Betis no digerisce granchè l' Osasuna: l' anno scorso perse in casa 5-0 e Luis Fernandez venne esonerato, stavolta i gol sono "solo" 3, ma la figuraccia è analoga, e i r5ischi per Cuper sono elevatissimi. Una delle squadre che rischia di più il Betis, l' Osasuna invece da tradizione mantiene la sua andatura senza sussulti, esibendo il primo goiello stagionale di Carlos Vela.
Per la quinta volta consecutiva il Recre non va in gol: drammatico problema per gli andalusi, che non sfondano le linee del Racing, come al solito ordinato e vicino oltrettutto al gol nel secondo tempo. Spuntato è anche il Deportivo: in superiorità numerica per tutto un tempo, il Mallorca soffre relativamente.

CLASSIFICA
1 R. Madrid 25
2 Villarreal 21
3 Barcelona* 20
4 Atlético 20
5 Valencia 18
6 Espanyol* 17
7 Zaragoza 17
8 Mallorca 16
9 Racing 16
10 Sevilla* 12
11 Osasuna* 12
12 Murcia* 12
13 Almería 11
14 Athletic 10
15 Recreativo 9
16 Deportivo 9
17 Betis 8
18 Getafe 8
19 Valladolid* 6
20 Levante 1

(*) Equipos con un partido menos

Etichette:

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home