martedì, aprile 10, 2007

Celta: esonerato Vazquez.

Ormi non ce lo si aspettava più, perchè già due mesi fa era sul punto di saltare ma alla fine era stato riconfermato dalla società, ma da ieri sera Fernando Vazquez non è più l' allenatore del Celta.
Considero Vazquez, che due anni fa riportò subito in Primera il Celta qualificandolo poi da neopromossa per un posto Uefa, uno dei migliori allenatori spagnoli, ma il Celta da tempo era entrato in un circolo vizioso, nella dinamica di nervosismo ed insicurezza tipica di chi ad inizio stagione non si attendeva simili ansie, per cui naturale che il primo a pagare, l' unico possibile bersaglio, sia l' allenatore.
Allenatore contestatissimo, eccetto una sparuta minoranza, dal pubblico del Celta (comunque esageratamente esigente, se pensate che anche l' anno scorso, quando la squadra giocava benissimo e lottava addirittura per la Champions, si son sentiti anche dei fischi in certe partite casalinghe), che gli ha rimproverato un' eccessiva rigidità (la punta unica come dogma, non a torto comunque se osservate quante mezzepunte di qualità ha il Celta e la pochezza del reparto offensivo una volta che si va oltre Baiano) e scelte discutibili se non proprio bizzarre in alcune occasioni.

ULTIMISSIMA: Pare che, udite udite, il nuovo allenatore del Celta sarà Hristo Stoichkov. Grande personaggio, ma siamo sicuri che per le ultime nove giornate serva un grande nome invece che, più semplicemente, un saggio amministratore che sappia ridare motivazioni alla squadra?

Etichette:

13 Comments:

Blogger Mich said...

D'accordissimo con te,serve un traghettatore esperto e concreto che porti il traguardo della salvezza,però lasciamelo dire è molto affascinante vedere Stoickov allenare in un campionato cosi importante..

6:11 PM  
Blogger Antonio Giusto said...

Stoichkov? Il Celta è pronto per la Segunda Division.

6:15 PM  
Anonymous Iriney1986 said...

Fernando Vazquez ha tenuto per tutto il campionato gli stessi 11... e lo stesso schema!! Se pensiamo che in 18 partite il Celta ne ha vinta 1 sola si può anche pensare che a Vigo abbiano avuto anche troppa pazienza!! Stoichkov ha le palle... e vedrete che risveglierà una squadra ormai intorpidita dai "non cambi"!!! Celta Salvo...a giugno

7:23 PM  
Blogger valentino tola said...

@Mich e Antonio
Condivido le vostre perplessità.

@ Iriney 1986
Il Celta ha una buona formazione titolare, ma l' ampiezza e la qualità dei ricambi lascia a desiderare. Non mi sembra strano che Vazquez utilizzasse sempre gli stessi 11 (che sono tutti nettamente migliori delle loro riserve), non ha mica la rosa del Barça.
Anche per quanto riguarda il 4-2-3-1, era il modulo migliore: a parte che l' anno scorso è andato benissimo, quaindi il problema principale non è quello, ma visti gli uomii on si può che condividere. Forse Bamogo si potrebbe utilizzare un po' di più, ma preferirò sempre Nené, Gustavo Lopez e Canobbio. Cioè, io dovrei togliere uno come Canobbio, uno dei migliori della squadra, per inserire Bamogo o, peggio ancora, quella pippa di Perera?
La verità è che se Fernando Vazquez avesse avuto un' altra punta del livello di Baiano probabilmente ci sarebbe anche passato al 4-4-2. Poi va detto che al Celta è sempre mancato un centrocampista incursore e la cosa, assieme al fatto che le mezzepute preferiscono tutte giocare con la palla piuttosto che senza, ha isolato eccessivamente Baiano. Molto palleggio, ma poca profondità, le due punte (opzione diventata plausibile solo con l' arrivo di Bamogo, Perera non va nemmeno considerato) possono servire per migliorare quest' aspetto, ma quello che guadagni da una parte lo perdi dall' altra.
Anche l' anno scorso, pure in partite giocate benissimo, Baiano restava troppo solo, e il Celta faticava ad andare in gol anche quando stra-dominava la partita (ricordo ad esempio i k.o. casalinghi con Real Madrid e Adthletic Bilbao). Però l' anno scorso la solidità difensiva ha fatto la differenza: la difesa è stata la migliore della Liga, mentre quest' ano imbarca in continuazione (e probabilmente c' entra qualcosa anche il fatto che Serrgio se ne sia andato via).
Non credo che il Celta soia intorpidito dai non cambi di Vazquez, quanto piutttosto che se la stia facendo addosso per la posizione nella quale si trova.
Come ho detto, è un circolo vizioso: lotti per la retrocessione, perdi tranquillità, giochi male, riperdi e per il nervosismo giochi ancora peggio. Due vittorie di seguito, non importa come, possono invertire la tendenza.

P.S.: comunque spero che il Celta si salvi, dall' anno scorso l' ho preso in simpatia.

7:54 PM  
Anonymous Iriney1986 said...

Premetto che tifo spudoratamente questa squadra e in questo caso proprio obbiettivo non sono, però la mia perplessità nasce dal fatto che se per 18 partite ne hai vinta 1 sola(e per almeno 16) hai giocato con lo stesso modulo tutta questa inventiva da allenatore che deve rimediare non c'è l'hai; perchè non esiste un solo modulo nel calcio, metti un centrocampista difensivo e uno offensivo, gioca a due punte, tre centrali di difesa... ma sempre stesso modulo e stessi giocatori è come sbattere la testa su un muro, tornare indietro e rifarlo!!Nella sostanza il gioco era diventato ripetitivo e non si è fatto nulla per cambiarlo... Sulla panchina squallida forse hai anche ragione purtroppo il Celta ha il 4ultimo capitale sociale di tutta la Liga e i tempi di Mostovoi e Karpin sono finiti da un pezzo... se è vero che prima ci si poteva addiritura permettere il lusso di avere Mostovoi e Boban(e Luccin,Sylvinho,Mido) insieme... e adesso tre-quarti degli acquisti sono prestiti!! Però io recrimino a Fernando Vazquez certi atteggiamenti da "testone" che ne hanno anche minato il rapporto con il pubblico... l'anno scorso Gustavo Lopez faceva la spola tra campo e tribuna, quest'anno è titolare fisso(manca Silva, è vero.. ma quasi tutte le partite quest'anno le ha giocate a destra). Possibile che l'anno scorso fosse diventato brocco e quest'anno forte? Fernando Vazquez è una persona orgogliosa fino all'inverosimile.. di quelli per interdersi che parlano di sè in terza persona... Mai e poi mai ha messo in dubbio il suo modulo per non ammettere che qualcosa non andava o meglio vi fosse un suo errore!!! Non saremo il Barcelona ma se permetti una rosa un pò meglio di quelle che ci fanno compagnia in fondo alla classifica forse si!! Ha avuto anche una sfiga che è difficile da ricordare: George Lucas il terzino si è rotto dopo 2 partite, è stava facendo bene; Pablo Garcia quando non prende a pugni gli avversari si infortuna muscolarmente, uguale dicesi per Guayre, Tamas non vale Sergio ma è pur sempre il centrale della Romania con Chivu. Vigo vive ancora nell'utopia di Victor Fernandez: calcio spettacolo, Balaidos in festa e mal sono stati ricevuti i più catenacciari Lotina e Fernando Vazquez anche se risultati ne hanno portati anche loro(forse pure di più)... Se prima ho detto intorpidita dai cambi è perchè se tu hai una rosa di 20 giocatori e 11 (fanno bene e fanno male giocano sempre), quelli della panchina come possono allenarsi, sapendo che qulsiasi cosa facciano in allenamento il posto non lo avranno mai?? E allo stesso modo uno che continua a giocare sempre e comunque, che stimoli trova a migliorarsi se sempre e comunque giocherà?? Poichè una sana competizione porta un giocatore ad essere stimolato, il non farlo porta ad un "intorpedimento"... Per finire io mi auguro che Stoichkov faccia bene e salvi il Celta, ma soprattutto che non ricada negli errori di Vazquez, perchè analizzando un pò per volta c'è ne sono!!

12:24 AM  
Blogger valentino tola said...

Io non so cosa voglia il pubblico del Balaidos. Fernando Vazquez è certamente molto meno offensivo di Victor Fernandez, ma io mi ricordo il Celta dell' anno scorso come una delle squadre, almeno in alcune delel partite che ho visto, più piacevoli da veder giocare. Molto ben coperta in difesa, ma senza mai buttare via il pallone, anzi cercando triangolazioni, spinta sulle fasce etc...
Eppure, in più di una partita, anche l' anno scorso si son sentiti dei fischi, una cosa veramente assurda a mio avviso, cosa che mi fa pensare che da quelle parti pretendono davvero troppo.

Quest' anno i fischi sono strameritati, logico che il Celta non possa stare nella posizione dove si trova, e qualche cosa si doveva fare, quindi non è certo assurdo l' esonero di Vazquez, è normale che sia lui a pagare.
Però sulla formazione ho un' opinione diversa dalla tua: secondo me Vazquez ha scelto la migliore possibile e bene ha fatto a crederci (Gustavo Lopez quest' anno è in buona forma, non so l' anno scorso, in ogni caso lo preferisco di gran lunga, con tutti i suoi anni, a Nunez o a De Ridder, che comunque è sempre infortunato). Son poche le alternative, l' unica seria è Bamogo seconda punta (considerando che Guayre è sempre infortunato), il resto sono l' uno il doppione dell' altro, e anch' io mi sarei tenuto gli originali (Canobbio-Jorge? Canobbio; Gustavo Lopez-Nunez? G. Lopez; Nené-De Ridder o Nené-Aspas? Nené; Baiano-Perera? Passiamo alla prossima, per favore; Oubina-Pablo Garcia? Anche qui non c'è nemmeno bisogno di rispondere...).
Tamas sarà anche titolare della nazionale romena, ma poi combina gli stessi disastri di Contreras.
Mi pare che la differenza quest' anno l' abbia fatta il pessimo rendimento difensivo (non so da cosa dipenda, probabilmente non solo da Sergio), perchè l' attacco fatica come l' anno scorso, secondo me per la totale assenza di giocatori che si inseriscono senza palla.

12:28 PM  
Blogger valentino tola said...

Comunque Vazquez l' ha anche cambiata la formazione: in Uefa contro lo Spartak giocò con 5 difensori e Canobbio finto centravanti (con Nené e Nunez che scattavano ai suoi lati), e il contropiede funzionò alla perfezione.
Poi in generale io penso che questa squadra si sia trovata impreparata mentalmente nel momento in cui è piombata a fondo classifica, e sconfitte come quelle con Valencia e Real Madrid acuiscono il senso d' impotenza e frustrazione.

12:32 PM  
Anonymous Iriney1986 said...

Gustavo Lopez titolare è una delle (poche)cose da non rimproverare a Vazquez quest'anno e non solo perchè uno dei migliori ma (è qui ti dò ragione) certi dribbling in fascia a 34 anni non sono da tutti... e sicuramente il confronto con Nunez non regge anche perchè il soprannome di quest'ultimo in Spagna è Forrest Gump, è questo la dice lunga sulle sue capacità di palleggio(certe folli corse fino alla linea di fondo e poi palla fuori sono da brivido)!! Ad ogni modo a quanto pare Stoichkov è un fanatico del 4-4-2 ciò vuol dire che forse per un pò manderà in pensione il 4-2-3-1 che premetto è uno dei miei moduli preferiti ma che a Vigo a fatto il suo tempo(circa 7 anni). Il vero "catenaccio" Vazquez lo applicava nei momenti più sbagliati: in casa e sull'1-0, baricentro indietro di 20 metri, tutti dietro il centrocampo, Baiano solo davanti nel deserto sempre in inferiorità, poi puntuale arrivava il pareggio o la sconfitta... (Difficile che i tifosi potessero applaudire questa strategia da luminare), e l'anno scorso era uguale tanto che le maggiori recriminazioni nascevano proprio da questo: aver dominato la partita, poi regalare il pallone, mettersi a fare le barricate e soffrire l'inverosimile per vincere la partita(penso di ricordare al massimo cinque vittorie con più di due gol di scarto). Sulla vittoria contro lo Spartak hai ragione, a cambiato modulo(ma solo obbligato dal risparmiare Baiano), nonostante la vittoria, il modulo è tornato in soffitta per fare spazio al 4-2-3-1. Ad ogni modo una ventata di novità potrebbe essere: Pinto,Angel,Lequi,Yago,Placente,Nenè,B.Oubina,Canobbio,G.Lòpez,Bamogo,Baiano. Arretrando Canobbio sulla linea dei centrocampisti insieme a Oubina, e affiancando Bamogo(rapido e veloce, utile negli inserimenti) a Baiano(bravo nel proteggere palla). Questa a mio avviso potrebbe essere la ricetta per risolvere gli ultimi malanni, aspettiamo domenica per vedere quella che ha pensato il Dottor Stoichkov...

7:52 PM  
Blogger valentino tola said...

Ahahahah, "Forrest Gump" è fantastico, gli calza a pennello. Gustavo Lopez ha classe, e quella resta anche nella terza età calcistica (guarda Giggs come si è riciclato): nella partita contro il Real Madrid restavo ammirato a vedere come si coordinava per crossare, uno spettacolo, tutti palloni pennellati. Poi, lo dico sempre, pare una cosa banale, ma ne vediamo sempre meno di esterni che prima di crossare alzano la testa e guardano al centro: lui lo fa e la mette dove vuole, poi non è colpa sua se al centro c'è il solo Baiano.

Un po' di ragione te la dò sul resto: questo di arretrare oltre misura una volta passati in vantaggio l' ho notato anch' io, anzi in una occasione (fra le partite che ho visto), mi sono proprio incazzato, in Uefa contro il Newcastle.
Non capisco perché se hai qualità sai controllare il gioco, fare possesso-palla e tenere l' avversario lontano dalla porta (vedi il primo tempoi contro il Palermo, quello è il Celta che mi piace di più, gli ha fatto un torello umiliante), devi cambiare drasticamente i tuoi programmi.
Su quest' aspetto di Vazquez hai ragione, probabilmente quest' anno è stato accentuato dall' insicurezza psicologica ella squadra, che pensa prima di tutto alla sopravvivenza e non ha la fiducia per imporre il suo gioco (come saprebbe anche fare).

Canobbio alla Ibagaza (o alla De la Pena, come preferisci) può essere una soluzione interessante, ci avevo anche pensato. Piuttosto non capisco perchè nelle ultime partite Nené sia stato spostato a destra, è evidente che dei due mancini è quello che si trova peggio a destra.
L' ho visto poche volte, perchè già non è titolare ed il Celta lo trasmettono poche volte, ma com' è Yago? Mi pare meno prestante ma più rapido rispetto a Contreras e Tamas.

P.S: Fa comodo un esperto di Celta su questo blog. Quando vuoi, passa pure per un commento.

8:34 PM  
Anonymous Iriney1986 said...

Io la partita del Celta a Palermo l'ho vista dal vivo... ed era proprio uno spettacolo!! anzi lo spettacolo vero erano gli articoli del giornale il giorno prima e quello dopo: c'è li mangiamo con il pane e poi ammazza che fenomeni... Tra i due devo dire che forse G.Lopez a destra è meno sacrificato ma se può crossare direttamente con il piede naturale è ancora meglio...la verità è che entrambi sono due maestri di sinistro(Nenè da ex giocatore di calcetto fa cose pazzesche nello stretto... vero Real Madrid ma anche confida troppo nei suoi piedi e alcuni palloni persi da lui quest'anno sono costati parecchio)... la verità è che manca(almeno a destra) un'ala perchè nell'idea Guayre e De Ridder dovevano giocarsi il posto nella realtà se lo giocano solo in infermeria!!! Il capitolo difensori è la vera croce: tra i tre trovare un migliore è complicato perchè limiti più o meno grandi ci sono(siamo il Celta eh..)però secondo me Yago è il meno peggio o meglio è stato in tribuna quasi tutto l'anno poi per moria dei compagni è tornato a giocare e ha fatto bene... in più merita solidarietà perchè ultimamente Vazquez aveva detto: Yago è il quarto centrale, può fare meglio di tutti ma resta secondo me il quarto centrale(prima in privato poi addiritura alla stampa).. normale che Yago lo avesse mandato da qualche parte!!!Forse si pensava che l'assenza di Sergio sarebbe pesata meno ma per i soliti problemi di "pecunia" lo si è lasciato andare... il Celta certi soldi non glieli dava il Zaragoza si!! Sul tuo sito posso dirti che è un pò che tra i miei "preferiti", sai tanto di tutte le squadre... sul Celta però ti batto io!!

10:03 PM  
Blogger valentino tola said...

Sì, bellissimo, c'erano i commentatori di La 7 che mentre i rosanero correvano col naso per aria dietro al pallone, ripetevano "il Palermo deve crederci, deve far valere la sua maggior tecnica"...MADDOVEEE!!!

Gustavo Lopez si trova meno peggio a destra, va poi considerato che oltre ad aver perso lo scatto, un giocatore che gioca col piede inverso rispetto alla fascia, usato con moderazione, può creare
qualche sorpresa in più accentrandosi sulla trequarti.
Nené vive nel suo mondo: ha quei numeri con la suola impressionanti, però ha dei vuoti altrettanto paurosi. Ho letto critiche ferocissime sul suo conto sul blog "Celestes", ma sinceramente non le condivido, non sarà Silva ma è uno dei pochi che segna tra le altre cose. Canobbio è delizioso, il mio preferito dei trequartisti, anche se gli manca un po' il cambio di ritmo.
Ti chiedo un parere infine su uno dei miei giocatori preferiti in assoluto, vale a dire Oubina. Per me è fantastico, meglio anche di Xabi Alonso, che ne pensi?

P.S: Ma hai seguito anche delle partite a Balaidos?

11:00 PM  
Anonymous Iriney1986 said...

Una due anni fa ma era estate ed era pre-campionato contro il Braga, lo stadio era pseudo-deserto(li ho visto perchè va così poca gente: parcheggi quasi inesistenti, stadio ormai vecchio)... Oubina è un mediano ma con dei piedi molto più nobili di quanto potrebbe sembrare, a centrocampo tutto parte da lui, se avesse giocato come l'anno scorso anche quest'anno avrebbe avuto la fila... invece ha giocato qualche scalino sotto... comunque visto la necessità di soldi qualche acquirente potrebbe farsi sotto l'importante è non svendere(meno di 10 milioni)...sono di parte ma anch'io lo vedo meglio di Xabi Alonso...apparte che su Celestes.org le critiche sono sempre per gli stessi(Nenè,Placente, addiritura Baiano che si fa il mazzo davanti... da solo). Di quel sito di gran lunga la cosa migliore sono 8,10 minuti di sintesi sulla partita della domenica che scaricano dalla Tv Galizia. Anche perchè Sky trasmette sempre le solite partite...(Barca, Real, Valencia,Atletico,Sevilla,Zaragoza) ad incrocio... agli altri le briciole!! Comunque quest'inverno il Tottenham aveva offerto 10 milioni per Nenè ma non è riuscito a prenderlo per via del passaporto da extra-comunitario... inutile dire che l'offerta era già stata accettata!!

12:22 AM  
Blogger valentino tola said...

In effetti, mi capita non di rado di strabuzzare gli occhi leggendo i commenti di quel blog.
Baiano spalle alla porta è il più bravo centravanti della Liga assieme a Kanouté, ha un' eccellente tecnica, un tiro secco e preciso, credo che se avesse un po' più di velocità sarebbe uno dei migliori attaccanti in circolazione.
Oubina gioca di prima come pochi, e poi anche quando viene pressato è difficile togliergli la palla.

12:50 AM  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home