lunedì, aprile 02, 2007

VENTOTTESIMA GIORNATA: ALTRE PARTITE/2

Getafe-Zaragoza 2-2: Sergio Garcia 21' (Z); D' Alessandro 35' (Z); Manu del Moral 41' (G); Casquero 60' (G).

Celta-Real Madrid 1-2: Van Nistelrooy, rig. 27' (R); Angel 44' (C); Robinho 82' (R).

Atlético Madrid-Mallorca 1-1: Torres 15' (A); Arango 52' (M).

Nàstic-Recreativo 1-1: Sinama Pongolle 10' (R); Portillo 15' (N).

Racing-Athletic Bilbao 5-4: Luis Prieto 7' (A); Cristian Fernandez 58' (R); Etxeberria 62' (A); Garay, rig. 65' (A); Zigic 69' (R); autorete Murillo 77' (A); Etxeberria 79' (A); Iraola 82' (A); Zigic 89' (R).


Furto! Le autorità dovranno indagare approfonditamente su quanto successo ieri al Balaidos... Scherzi a parte, non depone certo a favore di questo campionato il fatto che un Real Madrid simile sia ancora in corsa per vincerlo.
In un secondo tempo allo stato brado (giocatori sparsi qua e là per le verdi praterie), il Celta prende più di una volta, e con facilità estrema, le spalle alla difesa madridista, preme, crea occasioni, le sciupa o trova il solito fantastico Casillas a dire di no.
Il Real Madrid è la consueta robaccia, anti-futbol all' ennesima potenza, aspetta solo e soltanto l' errore dell' avversario prima di fare qualcosa. Ha la fortuna di trovare sulla sua strada la squadra più pasticciona della Liga: certo, rispetto all' anno scorso la cessione di Sergio al Zaragoza ha pesato, ma qualche virus strano deve aver colpito la difesa del Celta. Contreras perde palla al limite della sua area e regala praticamente il rigore dell' 1-0; Lequi, solissimo nella sua area, porge un assist per il palo di Van Nistelrooy; Pinto infine, neppure troppo colpevole a dire il vero, devia il cross di Higuain proprio sulla testa di Robinho. Situazione da manicomio per questa squadra: tutti sanno che non dovrebbe c' entrare nulla con la lotta-salvezza, eppure già da troppo tempo non riesce a tirarsene fuori, in un crescendo d' ansia sempre più insostenibile.
E' stata una grande giornata di Liga, già da sabato, e l' emblema resterà, per lunghissimo tempo, l' incredibile 5-4 del Sardinero. Nove gol, otto dei quali nel secondo tempo, in un finale da infarto. Sensazioni ambivalenti per i tifosi dell' Athletic: orgogliosi per la reazione che dal 4-2 a sfavore porta in pochi minuti al 4-4, tremendamente abbattutti per una difesa che distrugge tutto quello che il carattere riesce a costruire (il rigore commesso da Murillo è pura demenza).
E' il Racing migliore della storia, sta facendo davvero qualcosa di eccezionale in rapporto ai mezzi (coppia Zigic-Munitis a parte), trascinata da quel magnifico cestista serbo che la prossima estate potrà riparare da solo, con la sua cessione, le non floridissime casse sociali.
Il Zaragoza fallisce un' altra prova di maturità: poteva mettere in banca la Uefa e concentrare addirittura le sue mire su un posto-Champions, invece si fa rimontare, in vantaggio di due gol su uno dei campi più tosti della Liga.
Al Vicente Calderon spettacolo penoso, con l' Atlético (nello specifico, Antonio Lopez che perde un bruttissimo pallone e Perea, ieri terzino destro, che si appisola sul taglio di Arango) che regala il pareggio a un Mallorca tutt' altro che irresistibile.
Pepata la lotta-salvezza: chi lo avrebbe mai detto solo qualche settimana fa che Nàstic e Real Sociedad si sarebbero trovate a sei punti (due partite) dalla quart' ultima?


I 5 gol più belli (e ce ne son stati tanti anche fuori da questi cinque):
1) Messi (magia al Camp Nou)
2) Casquero (la piazza con delicatezza)
3) Riera (prego, osservare De la Pena...)
4) Torres (Jurado-Torres, splendida connessione )
5) Adrian (abbiamo una nuova perla?)



CLASSIFICA
1 Barcelona 56
2 Sevilla 54
3 Real Madrid 51
4 Valencia 50
5 Zaragoza 47
6 Atlético 44
7 Racing 43
8 Recreativo 42
9 Getafe 39
10 Espanyol 38
11 Villarreal 38
12 Deportivo 36
13 Osasuna 35
14 Mallorca 33
15 Betis 32
16 Levante 28
17 Celta 27
18 Athletic 26
19 R. Sociedad 21
20 Gimnàstic 21


CLASSIFICA CANNONIERI
1 Kanouté 19
2 Diego Milito 18
3 Ronaldinho 17
4 Van Nistelrooy 15
5 Morientes 11

Etichette:

9 Comments:

Blogger Vito Corleone said...

Stranisima partita ieiri in Balaidos,perche le due squadre hanno gicato a mezzoritmo...ancora non riesco a capire che cosa ha successo,e perche il ritmo delle due squadre ero come il ritmo di gioco di 22 riquelme in campo...l'unico diverso é stato "Angel" che correva piu che nessuno in campo a tutte le palle.

Pericolosso vedere questo Real...che per l'enesima volta,vince una partita senza fare un cazzo...


Io conosco a capello,e voi lo conoscete...¿vi sembra questo Real una squadra del stilo capello?...a me mi sembra di no...


Saluti e scusate miei errori grammaticale...

11:43 AM  
Blogger valentino tola said...

Sì, domenica è stata una partita davvero mediocre, che il Celta, pur lontanissimo da quello dell' anno scorso, strameritava almeno di pareggiare.

Direi che questo Real Madrid non solo non ha lo stile di Capello, ma non ce l' ha proprio uno stile.
Dunque, il Barça gioca un calcio offensivo basato sul possesso-palla, il Valencia si basa su una difesa solida, sul contropiede e sulla capacità di capitalizzare al massimo la difesa che crea, il Sevilla sulla spaventosa velocità delle sue transizioni dalla difesa all' attacco, il Zaragoza ha una filosofia offensiva... ma il Madrid, A CHE COSA GIOCA? Io, dopo ventotto giornate, non l' ho ancora capito.
Non ho mai amato il calcio di Capello, però questo Madrid non è nemmeno una squadra solida, "cinica", non c'è nessuna impronta di Capello. Probabilmente la confusione e la disorganizzazione imperante da anni impediscono qualunque progetto, anche a medio termine.
Se questo Real Madrid vincerà la Liga, avverto tutti che lascerò una pagina bianca, perchè davvero non saprò che cosa dire.

2:18 PM  
Blogger Vito Corleone said...

Ecco qui,quello che io li dico a tutti i "merengues" amici miei,e nessuno mi crede...questo non é un real madrid di capello...io credo che sono i giocatori che non vuolono a Fabio e adesso non ha potere dentro della squadra.


Oggi nella stampa(marca)se dici che questo real...e vicinisimo a essere il meglio real della storia fuori casa!!!!! mi sembra incredibile...come una squadra che gioca tanto,tanto male,puo vincere tanti partiti...incredibile.

A volte penso che dio é uno Madridista...hehehe

5:44 PM  
Anonymous Anonimo said...

Hola! Valentino cosa ne pensi di Diogo? credi che abbia abbastanza qualità e le caratteristiche giuste per il Barca?
KUBALA

12:52 PM  
Blogger valentino tola said...

Sicuro, a me "Diogoman" piace tantissimo. Aveva le qualità per giocare nel Real Madrid, le ha anche per il Barça. Potrebbe essere un buon sostituto di Belletti, ha una potenza e una generosità impressionante, può coprire tutta la fascia, spinge per tutti i 90 minuti. E' fortissimo nei contrasti e nel tackle, però tende, per eccesso di entusiasmo, a farsi trovare un po' fuori posizione (comunque sicuramente migliore difensivamente rispetto a Belletti).
Il problema è che il Zaragoza, del quale è uno dei giocatori fondamentali, vuole assolutamente riscattarlo dal Real Madrid e tenerselo stretto.
Per il ruolo di terzino destro, visto che Dani Alves costa un occhio della testa, potrebbe essere una grande idea Nelson del Benfica.

P.S: Come vedresti Zigic al Barça? E' un' idea che mi ronza da un po' in testa: abbiamo sempre detto che, come alternativa il Barça avrebbe bisogno di un po' più di gioco aereo, e allora chi più "alternativo" del serbo?
Anche qui però il Racing chiederebbe giustamente una bella cifra, e non so quanto possa essere conveniente spendere tanto per uno che comunque partirebbe dalla panchina.

1:39 PM  
Blogger Jean Lafitte said...

per me Belletti può rimanere benissimo un altro anno. Alla fine il titolare è Zambrotta (soprattutto se prendiamo Emanuelson). Diogo può trvare spazion come per dar fiato all' exjuventino o come pivote difensivo. per questo per me è più adeguato rispetto ad altri acquisti , anche molto validi, che invece finirebbero "bruciati" in panchina. senza dimenticare che se davvero dovesse arrivare un'altro centrale veloce sulla destra può tornare a giocare Puyol (secondo me i questa posizione anche meglio di Alves). soprattutto se questo centrale è Milito (anche se io preferirei altri come per esempio Pepe del Porto), visto che due nanerottoli così secondo me non sono una coppia troppo bene assortita. su diogo non ho bene capito , il zaragoza lo ha pagato 4,5 milioni dal Real che avrà diritto al 50% dalla vendita, quindi solo per non perderci gli aragonesi lo devono vendere almeno per 9 milioni che è abbastanza caro. a meno che non si gabba il real madrid. il Barca compra sia lui che gabi milito (ma perchè non anche diego a questo punto) , diogo lo paga un cazzo, tipo 1 milione e i soldi che "deve" al saragozza li paga nell' operazione milito. capitolo zigic. a me nikolone piace ma temo che non sia un giocatore che possa essere molto gradito al pubblico, "troppo Kluivert", e anche troppo centravanti d'area. già su huntelaar, che già è più mobile e che come sai è il mio pupillo ho qualche perplessità per questo motivo oltre che appunto per il fatto di spendere soldi per un giocatore che non solo parte teoricamente dalla panchina ma che può giocare in un solo ruolo dell' attacco. però è vero che ci sono già gli altri 3 , i REM-magi, che da quaesto punto di vista, tutti e tre possono giocare in tutti e tre i ruoli dell' attacco, però sai un gicatore che si allarga anche poi può pure rendere più facile una convivenza a 4(comunque possibile). per questo motivo invece io stavo facendo qualche pensierino a un giocatore come Elmander, capace di fare sia il Larsson che il Giuly, che secondo me partirà a fine anno, anche per fare un pò di soldini. il problema , il vero rebus per l'anno prossimo del Barca è proprio l'attacco: se Giovani, Bojan e magari pure Jeffren esplodono ci sarà abbondanza, se invece deludono, ho avranno un pò di difficoltà allora ci potrebbe essere qualche problema. ecco perchè io mi terrei stretto Guddy come terzo centravanti, come centrocampista incursore (quello che ci manca) e perchè no anche come rimpiazzo per gli esterni, in fin dei conti è sempre stato una seconda punta tecnica e abbastanza veloce, ha solo bisogno di adattarsi un pò al modulo. d'altro canto del trio della cantera solo Bojan è un attaccante-attaccante. sia Giovani che Jeffren possono essere collocati più dietro: Jeffren da Deco o perchè no con l'energia e la velocità che ha anche da Van Bronkhorst(tanto peggio di Gio non si può difendere ;)...) , Giovani da Iniesta, anche se avrebbe le caratteristiche fisiche per giocare anche come pivote davanti alla difesa, cosa che gli permetterebbe di trovarsi un posto da titolare che altrimenti difficilmente troverebbe.
che ne pensi?

8:03 PM  
Anonymous giuliano said...

M'intrometto nella discussione perché gli spunti sono molti.

Diogo lo conosco relativamente poco, non ho seguito molto il Sargozza quest'anno, però da quello che ho visto è un giocatore molto interessante, non al livello di Dani Alves (assolutamente), ma sicuramente più bravo nella fase puramente difensiva e più duttile (può giocare anche al centro).

Sono contento che Valentino la pensi come me su Nelson, davvero uno dei migliori esterni destri sulla piazza al momento.

Ad ogni modo secondo me la priorità per il Barça dev'essere un grande centrale difensivo, uno alla Nesta dei tempi migliori per intenderci. Uno molto migliorato è Mexes, ma dubito che la Roma se ne privi facilmente. Un altro che a me piace molto è Alex del PSV (in orbita Chelsea però...o no?). Non male anche Cris del Lione, soggetto però a qualche amnesia di troppo. Un colpaccio sarebbe anche Carvalho del Chelsea, ma quanti soldi ci voglio per prenderlo?
Restando in Spagna, Alexis è già del Valencia, altrimenti sarebbe stato un ottimo investimento.

Anche a centrocampo qualcosa si può fare, Deco non rende sempre al 100%, Motta non m'è mai piaciuto, restano Xavi e Iniesta (grandissimo): un po' poco. Se fossi nella dirigenza blaugrana farei follie per un Gerrard, un Perrotta o un Lampard (come tipo di giocatore intendo, questi non sono facilmente acquistabili).

Davanti i tre titolari sono quanto di meglio si possa desiderare, le alternative invece non sono all'altezza. Gudjohnsen è bravo, ma troppo "inglese", secondo me centra poco con la Liga e pochissimo con il Barça. Larsson era di un altro pianeta, ma di attaccanti come lui non ce n'è molti sulla piazza. Elmander è cresciuto molto a Tolosa, e anche in nazionale sta trovando spazio e considerazione. Potrebbe essere un bel jolly, ma anche un azzardo. Un bell'acquisto "ignorante" secondo me sarebbe Sanli Tuncay del Fenerbahçe: nel pieno della maturità, ben messo fisicamente, tecnico e veloce. Nel tridente di Rijkaard ci starebbe a meraviglia.

2:02 AM  
Blogger valentino tola said...

Il problema per il Barça è quello di trovare un nuovo Larsson. Una combinazione del genere è difficilissima: un attaccante relativamente economico, di grande livello ma disposto ad acettare la panchia, completo, forte di testa e in grado di giocare in tutte e tre le posizioni dell' attacco. Trovatemelo...
Klose risponderebbe all' identikit, ma costa tanto e dubito che possa fare panchina (quando invece il punto di partenza irrinuciabile dev' essere il tridente Ronaldinho-Eto'o-Messi).
Siccome credo se ne andrà anche Giuly, alla fine credo che l' idea sarà quella di acquistare un attaccante veloce, in grado di giocare possibilmente in tutti i ruoli del tridente, e un attaccante forte di testa.
Per il primo tipo di attaccante, la società ha da tempo individuato il principale candidato nel "Rayo" Palacio, e applaudo la scelta. Per quanto riguardo l' altro attaccante, io ho proposto Zigic, ma ci sarebbero delle difficoltà, quindi si potrebbe pensare anche a Koller, non tanto costoso penso.
Gudjohnsen io lo terrei, deresponsabilizzandolo però dal ruolo di prima riserva di Eto'o e utilizzandolo più come ricambio per il centrocampo (però sulle fasce in attacco non mi piace, non ha il passo adatto al gioco del Barça). Per quanto riguarda Tuncay, ritengo sia un giocatore fantastico, però non serve al Barça, fare al massimo la riserva di Ronaldinho non sarebbe granchè per lui.
Teniamo poi presente che un piccolo spazio per emergere ai vari Giovanni dos Santos e Bojan lo si deve pur trovare.
Per quanto riguarda proprio Giovani, rispondo a Kubala-Jean e riconosco in primis di non averlo ancora visto in partita (purtroppo noin avevo gran voglia di vedere partite quando hanno fatto quel Mondiale Under 17...diavolo che mi son perso!), ma penso che per uno che aspira ad imitare Ronaldinho si senta estraneo alla prospettiva già di fare l' Iniesta, figuriamoci il pivote.
Questo è un ruolo delicatissimo, il primo in cui dovrà rinforzarsi il Barça l' anno prossimo: prima di tutto bisognerà cercare un giocatore solido difensivamente, in grado di fare all' occorrenza il terzo centrale di difesa. Pur con l' handicap del gioco aereo, ritengo Mascherano il migliore del mondo nel ruolo. Lui sarebbe la mia prima scelta. Altri nomi che mi piacciono tantissimo sono De Zeeuw e Mendes da Silva dell' Az (questo purtroppo è infortunato e non l' ho potuto rivedere nelle ultime partite).

I ruoli che deve rinforzare il Barça sono:

PRIORITARI
-pivote davanti alla difesa
-uno o due attaccnti (come spiegato prima)
-un terzino a destra o a sinistra (dipende da dove giocherà Zambrotta, io lo preferisco a sinistra)
EVENTUALMENTE CONSIGLIABILI
-altro centrale di difesa
-sostituto di Deco

Per quanto riguarda il terzino, non sono disposto a negoziare: Daniel Alves è il migliore del mondo, e poi Puyol mi piace così tanto al centro.
Nelson, Diogo (non da centrocampista centrale però, è stata un' improvvisata di Luxemburgo), son nomi che mi vanno benissimo, bsata che si prenda uno che spinga come un ossesso e non combini le cretinate in difesa di Belletti.
Per quanto riguarda il centrale di difesa, prima di tutto penserei al recupero di Marquez, che è già uno dei migliori specialisti, poi bisognerà eventualmente acquistare un giocatore che ben si accordi col gioco offensivo del Barça, che prevede una difesa abbastanza alta.
Alex quindi decisamente non andrebbe bene: è un grande, ma è troppo lento, soffrirebbe da matti nel dover recuperare la posizione.
Il più veloce di tutti è Perea dell' Atlético: se fosse il Perea versione 2004-2005 me lo impacchetterei e me lo porterei subito a Barcellona, ma non si sa mai quale Perea puoi trovare. Salcido del Psv è forte, ma ha l' handicap dell' altezza, Carvalho sarebbe il meglio del meglio, in grado di adattarsi benissimo (ha la velocità nei recuperi, ha un magnifico anticipo, è forte nel gioco aereo e sa impostare benino l' azione: risponde al 99% all' identikit), ma non so quanto possa essere praticabile un suo acquisto.

Per quanto riguarda la mezzala, anche qui c' è un grave problema d' insostituibilità. Detto che questa è stata una stagione faticosa, post-mondiale, e che Deco con una forma migliore potrebbe tornare grande l' anno prossimo, si porrebbe il problema di sostituire un giocatore come Deco le cui caratteristiche son difficilmente replicabili.
Un fantasista che corre e copre alla grande, spezza il gioco coi falli tattici etc...
Tu Giuliano dici Lampard e Gerrard (Perrotta magari qualche gradino sotto:)), due fenomeni senza dubbio, ma che oltre ad essere già incedibili verrebbero calati in un tipo di calcio assai diverso da quello inglese, dai ritmi molto più bassi, e in una squadra costretta quasi sempre a giocare in spazimolto ridotti.
In questo senso potrebbe inserirsi meglio uno Sneijder, fantastico nelle conclusioni da fuori, ma anche con maggori doti di palleggio in spazi stretti. Il problema di Sneijder è che probabilmente mostrerebbe un' implicazione quasi nulla in fase di non possesso, a differenza di Deco.
Il più equilibrato fra le due fasi, ma sempre tecnicamente all' altezza è provvisto di un destro interessante, mi sembrerebbe Manuel Fernandes dell' Everton, uno dei talenti assoluti del calcio europeo sin da quando Trapattoni lo fece titolare fisso, a soli 18 anni, nel Benfica.

2:58 AM  
Anonymous Anonimo said...

riprendo la discussione.
le priorità in ordine sono
1)terzino/terzini sinistri
2)pivote difensivo
3)centravanti
questo è il minimo essenziale che il Barca deve comprare l'anno prossimo

poi si possono aggiungere
4)centrale difensivo veloce
5)secondo portiere
6)ala destra
7)terzino destro
8)mezzala aggressiva


forse 8 acquisti (o meglio 9 se si pensa alla necessità per me di prendere 2 terzini destri) forse sono troppi. le mie idee al momento sono:

1)Emanuelson come titolare e Fernando Navarro come riserva che a mio avviso sfruttando il fatto che Zambrotta può giocare anche a destra ed Emanuelson anche da Davids/Deco potrebbe trovare un pò di spazio
2) Toure, forza, velocità, capacità di coprire ma anche gicoando più avanzato scambiandosi a partita in corso posizione con Xavi/Iniesta un ottimo incursore. Gerrard per me sarebbe l'ideale da mettere dietro Messi ma è irraggiungibile e poi non può giocare anche davanti alla difesa.
3)Huntelaar è il migliore. forse troppo, questo è il problema. perchè poi ti ritroveresti a dover gestire 4 star per 3 posti (fissi). oddio si può fare ma poi per Giovani, Bojan ecc... diventa dura.L'alternativa preferita è Elmander che ha meno gol ma la possibilità di poter essere impiegato come ala destra.
4)Pepe: veloce ma anche forte di testa e bravo ad impostare: ottimo partner per Puyol ma anche ottimo "sostituto".
5)un portiere forte ma abbastanza "vecchio" che può venire a Barcellona con entusiasmo pur partendo dalla panchina e che può dare sicuerezza al cento per cento in caso di infortunio lungo di Valdes. l'ideale che sia forte nelle uscite aeree in modo da poter essere schierato in certe partite contro squadre che crossano molto, un portiere forte fisicamente quindi. vista l'età giovane di Valdes preferirei Jaskelaainen a Isaksson.
6,7,8) serve davvero una mezz'ala? deco(un altro anno rimane nel frattempo si studiano le alternative interne e si vede se serve davvero comprare un sostituto), iniesta, xavi,guddy eventualmente emanuelson, toure, perchè no anche jeffren e giovani non bastano? nel caso comunque è chiaro che non si possano prendere 3 giocatori uno per ogni ruolo ma al massimo 2. se se ne vuole prendere uno solo per tutti e tre i ruoli c'è wright-philips. sennò come laterali-ali(con profondità) ci sarebbero mahdavikia e barnetta, tra i primi che mi vengono in mente. con l'acquisto di diogo che può giocare anche da pivote toure per esempio può giocare più avanti. serve davvero un ala destra (di punta) di ruolo? senza dimenticarci di toni calvo che è il giocatore di proprietà del barca che più assomiglia a giuly ci sono comunque già Messi, Giovani, Eto'o, Ronaldinho,iniesta,jeffren, zambrotta e bojan che possono fare quel ruolo e poi se proprio mancano TUTTI si potrebbe sempre giocare solo con 2 punte, è giusto non dover cambiare ogni volta modulo se manca un giocatore ma se ne mancano così tanti, cioè raramente si può pure fare un 442(deco toure xavi emanulson con guddy e huntelaar di punta)e o un 352(diogo xavi toure emanuelson con deco dietro ai due panzer )... insomma serve proprio uno come palacio? poi proprio uno come palacio cioè proprio un ala-seconda punta piuttosto che che un ala-centrocampista come in fondo era (anche) il buon giuly? a sto punto teniamoci un altro anno il francese.

Kubala

5:31 PM  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home