sabato, agosto 26, 2006

Oggi inizia la Liga: pronostico !

Alle 22 di stasera ( complimenti a Sky che non ha ancora acquisito i diritti ) comincia una Liga molto attesa con la sfida del Mestalla fra Valencia e Betis, esattamente come l'anno scorso. Joaquin prima convocato dal Betis poi no, e nel mentre era stato ceduto in prestito all'Albacete ! Manovre di quel pazzo di Don Manuel Ruiz de Lopera, patron del Betis dalle iniziative più che bizzarre, col fine di mettere pressione al Valencia per chiudere la cessione di Joaquin alle condizioni che più piacciono al Betis. Pensate che Joaquin, per contratto, si è anche presentato al Carlos Belmonte, lo stadio dell'Albacete, ma una volta giunto lì ha trovato tutto chiuso… Così ha chiesto a uno degli operai che lavoravano vicino allo stadio di potergli fare una foto di fronte allo stadio in modo da poter testimoniare la sua presenza in loco e il suo rispetto delle clausole del contratto ( per evitare anche sanzioni pesanti come quella comminata al neo-milanista Oliveira per il suo tardivo ritorno dal Brasile ). Tutto vero !
L'acquisto di Joaquin da parte del Valencia dovrebbe andare comunque in porto prima della chiusura del mercato.
Nel frattempo, mi dispiace levarvi la sorpresa, ma vi dico come andrà a finire la Liga che va a cominciare stasera. E non dite che non ve l'avevo detto !

1. BARCELONA (CAMPIONE DI SPAGNA )
2. REAL MADRID (IN CHAMPIONS LEAGUE )
3. VALENCIA ( AI PRELIMINARI DI CHAMPIONS )
4. SEVILLA ( AI PRELIMINARI DI CHAMPIONS )
5. VILLARREAL ( UEFA )
6. ZARAGOZA ( UEFA )
7. ATLETICO MADRID ( INTERTOTO )
8. CELTA
9. ATHLETIC BILBAO
10. NASTIC
11. ESPANYOL
12. DEPORTIVO
13. MALLORCA
14. BETIS
15. GETAFE
16. OSASUNA
17. REAL SOCIEDAD
18. RACING ( IN SEGUNDA DIVISION )
19. RECREATIVO ( IN SEGUNDA DIVISION )
20. LEVANTE ( IN SEGUNDA DIVISION )


CAPOCANNONIERE: SAMUEL ETO'O
SQUADRA RIVELAZIONE: NASTIC

Ma come, primo il Barcelona ? Ma non l'hai visto ieri quanto son scarsi ? Sì, il Sevilla ieri ha mostrato come batterlo, ma la via da percorrere implica un dispendio atletico e nervoso impressionante, oltrechè un'abilità nel contrattacco pari a quella del Sevilla. Bisognerebbe poi riuscire a segnare i gol proprio nei momenti in cui li ha segnati il Sevilla: a inizio partita, quando i blaugrana ancora non hanno ingranato, a fine primo tempo, in modo da rendergli complicatissimi i piani di rimonta. Insomma, gli andalusi son stati perfetti in tutto e per tutto e, anche se tutti faranno pressing su Xavi e Deco, non sempre il Barça sara così scoordinato in difesa, così blando nel ritmo, lento nella manovra e poco attivo sulle fasce. Anche la grande larghezza del Camp Nou potrebbe essere un alleato di Rijkaard nel compito di allargare le difese e scombinare i piani difensivi avversari, che saranno più difficili da attuare quando il ritmo del pressing calerà, perché 90 minuti come i primi 20 del Sevilla di ieri sono impossibili da giocare. Ecco, il compito principale della squadra di Rijkaard in partite come queste sarà quello di resistere e avere pazienza, nei momenti di maggior pressione dell'avversaria, senza concedere contropiedi facili e mostrare scompensi difensivi, aspettando che il baricentro dell'avversario si abbassi per forza di cose. Tenere di più il pallone, anche se in maniera a tratti sterile, contribuisce a far stancare l'avversario. Occorre aumentare la velocità di circolazione del pallone per rendere più faticoso il piazzamento alla linee avversarie.
Il Real Madrid quest'anno sarà sicuramente più solido, ma permangono dubbi su alcune carenze dell'organico ( che proverò a spiegare nell'articolo di presentazione dei merengues che troverete nei prossimi giorni ) e su possibili conseguenze eccessive della cura Capello ( in poche parole, c'è il timore che Capello voglia fare del Real Madrid una copia della sua Juve ). Inoltre è una squadra ancora da costruire, mentre il Baròa gioca a memoria.
Il Valencia ha un potenziale sulle fasce che, a parte il Sevilla, nessuno ha, però ho qualche dubbio sulla coppia centrale a centrocampo, che non è più, per un motivo o per l'altro, il motore inesauribile che era ai tempi di Benitez. Infortunato Baraja per due mesi, Edu ha qualità, ma ne servirebbe ancora di più per contrastare il Barça. Ayala fuori rosa indebolisce poi parecchio la difesa. Del Sevilla ormai tutti hanno comprovato la maturità e la brillantezza che rendono un quarto posto alla portata. Quest'anno poi ha due alternative di livello per ogni ruolo, come ogni squadra competitiva che si rispetti.
Il Villarreal l'ho messo comunque quinto perché lo vedo più collaudato e completo rispetto alle altre squadre, però sarei stato molto più convinto senza gli infortuni di Pires e soprattutto Gonzalo Rodriguez, che tolgono parecchie certezze. Il problema del gol è poi tutto da vedere come potrà essere risolto.
Il Zaragoza è una delle squadre che suscita più interesse, per la sua scommessa su un calcio tecnico e offensivo, garantita da nomi come quello di Victor Fernandez in panchina e Aimar, Diego Milito, Ewerthon e D'Alessandro in campo.
All'Atlètico ho dato l'Intertoto: ancora è incompleto a centrocampo e bisogna dare tempo ad Aguirre di compattare la squadra. La cosa migliore sarebbe quella di prendere per buono il risultato da me prospettato e ripartire da questo, perché l'impazienza e la mancanza di programmazione son stati i mali peggiori dei colchoneros negli ultimi anni.
Vedo quest'anno un buon Athletic, mentre il Nastic sarà la rivelazione: avrà grande entusiasmo e in più una squadra completa in tutti i reparti, rocciosa in difesa, solida e con discreta qualità a centrocampo, poco disposta a perdonare in attacco. Acquisti azzeccatissmi, anche perché giocano sulle motivazioni di giocatori da rilanciare come Portillo e Makukula. Caceres, Matellan, Campano, Juan e Generelo sono valori sicuri, mentre Gil è una piacevole incognita.
Il Deportivo è una scommessa, mentre per alcune squadre non sono ancora sicuro delle indicazioni che ho dato.
Se il Betis riesce a compensare le partenze di Joaquin e Oliveira con sostituti all'altezza può tornare in lizza per le coppe, mentre un eventuale acquisto di Sobis potrebbe tirare fuori il Racing dalla zona retrocessione, così come potrebbe accadere al Recre se trovasse il famoso attaccante.

Etichette:

7 Comments:

Anonymous Manuel said...

Ottima analisi,mi piace,però vorrei aggiungere un paio di cose,perlopiù opinioni mie su quello che potrebbe offrire questo campionato.

Dando per quasi scontato il titolo al Barca (ha una rosa unica al mondo per qualità e riserve pari ai titolari ),la sconfitta col Siviglia non deve stupire troppo,in primis per la qualità del siviglia,poi perchè è la dimostrazione semplice e lampante del livello dei club spagnoli,nettamente il miglior campionato al mondo.

Passando alle posizioni successive devo ammettere la mia totale sfiducia per il real di capello,a madrid,come in tutta la spagna,amano un certo tipo di gioco,che don fabio non è materialmente in grado di fare,senza contare che ha già spaccato lo spogliatoio e sta bruciando vergognosamente talenti come robinho,cicinho e casillas.
Molto meglio il Valencia,sarà l'antagonista del Barca,esterni come Vicente e Joaquin (se si ufficializza,pare si sia bloccato,sai dirmi?) saranno una manna per morientes e villa,centrocampisti come silva albelda e baraja quando si riprenderà garantiscono abbastanza bene,la difesa mi lascia dubbi,senza ayala albiol è obbligato a esplodere definitvamente,altrimenti sarà dura.

Vedo bene anche Saragozza e Siviglia (lotta per il quarto posto),ottimi acquisti e un gioco offensivo e divertente,bisogna vedere se riusciranno a reggere la pressione e le 38 partite.

Incognita invece sull'Atletico Madrid,che preferisco nettamente al Villareal,il potenziale offensivo non si discute,se poi riescono a fare una stagione all'altezza delle aspettative,con una bella stagione di torres magari possono sognare in grande.
Chiudo con il deportivo,ha avuto l'occasione di diventare una grande,con tristan,victor,valeron,andrade e capdevila,ora che alcuni sono andati via,altri sono a fine carriera,si ritrovano con un pugno di mosche a causa di una organizzazione del tutto sballata.

Titolo : Barcellona
Capocannoniere: David Villa/Eto'o
Giocatore rivelazione. Silva (valencia)
Squadra rivelazione Atletico Madrid
Squadra delusione : Real Madrid

Ps.
Ti linko sul mio blog.

7:52 AM  
Blogger valentino tola said...

Manuel, mi sa che tu ed io abbiamo il cervello collegato. Sul livello della Liga, con me sfondi una porta aperta. La telepatia reciproca raggiunge livelli notevoli anche per quanto riguarda le tue considerazioni sul real Madrid e sull'indegno trattamento che stanno ricevendo Iker, Robinho e soprattutto Cicinho. Ma te ne rendi dell'arroganza di quest'uomo ( vincente, sicuro, anche se in Europa la sua Juve ha fatto più che altro ridere ) che arriva, porta con sè i suoi stagionati scagnozzi e manda all'aria due fra i pochi investimenti azzeccati del Real Madrid negli ultimi anni.
Rimani sintonizzato, che nell'articolo sul Madrid assesterò qualche bastonata. Comunque sui merengues rimango molto prudente, penso che qualche problema al Barça potranno crearlo ( esordio piuttosto deludente ).
Sull'Atlético preferisco non sbilanciarmi: il potenziale probabilmente è superiore al Villarreal, ma per il momento preferisco la squadra di Pellegrini per organizzazione e qualità del centrocampo. Al Villarreal, fatto molto grave, mancano però i killer là davanti.
Mi esalta non poco il potenziale sulla trequarti del Valencia, però ho troppi dubbi sul centro della difesa ( non mi piace David Navarro e ancora Albiol non mi ha conquistato ) e temo purtroppo che Baraja ( il centrocampista un tempo più completo in Europa )non si riprenderà. Silva è una delizia, lo seguo sin dall'Under 17, mi ricorda Fran.
Puntiamo sicuri sul Siviglia, che già si sapeva essere una delle squadre potenzialmente più indigeste per il Barça. Non solo i suoi contrattacchi sono coltellate, come ai tempi di Caparros, ma hanno imparato anche a fare la partita come le grandi squadre.
Ti confesso che quest'anno faccio un gran tifo per il Zaragoza: farebbe molto bene a questo gioco una sua grande stagione ( già con Victor Munoz hanno giocato a Gennaio-Febbraio il miglior calcio della Liga, quando erano l'equipo "metralleta" ). La prima al Riazor è andata male, speriamo che le prossime vadano meglio.

Grazie per il tuo eccellente contributo.

12:55 PM  
Anonymous Manuel said...

Grazie per la risposta valentino,ti dirò che mi auguro che capello naufraghi miserabilmente,altrimenti per noi,per la nostra concezione del calcio sarebbe una sconfitta totale,non vorrei vedere la liga contagiata dai "capelliani",se non altro perchè si tratta di una specie pericolosa,oltrechè brutta,che ne mette in pericolo un altra,i fantasisti,che invece sono tanto belli a vedersi.
Cassano non vale un unghia di robinho,eppure quando analizzeremo i minuti giocati dai due a fine stagione sembrerà il contrario.

Sul livello della liga sai,l'ho capito più o meno quando l'hai capito tu (mi son letto tutto il tuo blog in sti giorni...XD) ,quell'anno dei 3 su 4,del valencia (quello dei lopez,carew,angloma,baraja mendieta e farinos) che da 5 scoppole alla lazio e della finale fra valencia e real.
Fino a prima beh,ero convinto pure io del "primo non prenderle..." tristissimo se ci pensi,il contrario di quello che deve essere uno sport.
Il mercato rivela cosa interessanti,sono anni che talenti che un tempo avrebbero avuto dubbi oggi volino in spagna senza ripensamenti.
Poi se guardi una gara a metà classifica in spagna c'è comunque gioco e divertimento,quà invece catenaccio e contropiede,senza contare il fascino del barca che resiste agli sponsor,è una cosa unica...

Ciao.

7:08 PM  
Blogger valentino tola said...

Continuo a sottoscrivere pari pari le tue impressioni. Cassano è un talento, ma Robinho è un incantatore di serpenti ( tralasciamo poi Mancini che una volta ha detto che Cassano è molto meglio di Messi... ). Io faccio l'ottimista, perchè in Europa voglio squadre spagnole che giochino a calcio, ma il Real Madrid sta prendendo una brutta piega ( l'hai vista la partita contro il Villarreal al trofeo Carranza ). Se deve far vedere questo schifo, meglio che esca dall'Europa, come il Valencia di Ranieri due anni fa.

Un altro da tenere sott'occhio è Quique Sanchez Flores, però è possibile che con i nuovi acquisti ( ah, stai pure tranquillo: Joaquin è stato presentato. Bisogna sperare che a questo punto Don Manué non lo leghi a una sedia... ) il gioco migliori. Del resto il Getafe di Quique era una squadra piacevole. Comunque un peccato che non ci siano in Champions Sevilla o Celta.
Anche in Spagna ovviamente ci sono le partitacce ( il derby basco di questa domenica una tortura per gli occhi ), ma generalmente la tecnica non viene mai sacrificata sull'altare dell'organizzazione tattica, che pure è ai massimi livelli in Europa.

Visto che mi evochi le magiche notti di champions ti faccio la mia hit parade:
1) Villarreal - Inter 1-0 ( incredibile, a fine partita ero totalmente euforico )
2) Arsenal - Deportivo 0- 2 Champions 2001-2002 ( Forse la miglior partita che abbia visto giocare in questi ultimi anni a un club spagnolo )
3) Valencia - Lazio 5-2 ( non c'è bisogno di commenti )
4) Manchester-Real Madrid 2-3, Champions 1999-2000 ( una delle partite più straordinarie che abbia mai visto, anche per merito di quell'eccezionale United )
5 ) Deportivo - Juve 2-0, Champions 2001-2002 ( son fissato con quel Depor: sul più bello si era spento, ma per un paio di mesi è stata la squadra più forte d'Europa.

E te ne potrei ricordare tante altre... Quella che invece mi ha fatto imbestialire di più è stata Valencia-Inter 2-1 del 2002-2003: un'incredibile ingiustizia ! Un pochino di casualità in quelle tre italiane in semifinale ( anche se poi la Juve fece una gran partita contro il Madrid )

7:59 PM  
Anonymous Anonimo said...

ahi va mi pronóstico de que si siguieran así las cosas como acababaría la liga(los puntos son una aproximación) que os parece?
1º barcelona 81
2º sevilla 76
3º valencia 76
4º español 72
5º real madrid 70
6º atletico 67
7º racing 67
8º zaragoza 66
9º recreativo 65
10º getafe 60
11º deportivo 60
12º osasuna 55
13º villarreal 55
14º levante 53
15º betis 48
16º athletic 47
17º mallorca 42
18º celta 42
19º real sociedad 27
20º gimnastic 26

4:34 PM  
Blogger valentino tola said...

Mira como he acertado yo con lo del Nàstic!

me parece muy complicado el Espanyol cuarto clasificado.

Actualizo mi pronostico:
1) Barça
2) Sevilla
3) Valencia
4) Real Madrid

UEFA: Atlético y Zaragoza

Descenso: Nàstic y Real, por supuesto, y Levante como tercero ultimo.

5:38 PM  
Anonymous Anonimo said...

quello che stavo cercando, grazie

6:26 AM  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home