domenica, ottobre 21, 2007

OTTAVA GIORNATA: ALTRE PARTITE.

Levante-Sevilla 0-2 (giocata sabato sera): Luis Fabiano 6’; Luis Fabiano, rig. 13’.

Getafe-Murcia 2-0: Kepa 54’; Casquero 59’.

Valladolid-Athletic Bilbao 1-2: Aduriz 8’ (A); Aduriz 31’ (A); Victor, rig. 69’ (V).

Almeria-Osasuna 2-0: Felipe Melo, rig. 51’; Negredo 69’.

Betis-Racing 1-1: Xisco 62’ (B); Jorge Lopez 86’ (R).

Recreativo-Mallorca 0-2: Güiza 1’; Tuni 78’.

Atlético Madrid-Zaragoza 4-0: Luis Garcia 10’; Forlan 33’; Maxi Rodriguez, rig. 63’; Maxi Rodriguez 90’.

Il Sevilla sottomette con facilità estrema il Levante, l' Atlético schianta col suo attacco atomico un Zaragoza sempre più deludente. Gara più equilibrata nel primo tempo, senza storia nel secondo. Maxi Rodriguez riallaccia il suo proficuo rapporto col gol, Forlan si esalta con un assist magnifico per Luis Garcia (che sfrutta al meglio la prima opportunità da titolare in campionato: attento Reyes!) e segna poi il2-0 con un pallonetto d' astuzia. Non in gol ma sempre ottimo il Kun.
Arbitri nel mirino ad Almeria e soprattutto a Siviglia: l' Almeria trova la prima vittoria in casa, decisivo per sbloccare la situazione il discusso rigore+espulsione del portiere osasunista Elia, poi ci pensa il sempre più convincente Negredo con un pallonetto d' autore.
Allucinante quello che succede al Ruiz de Lopera: al di là di un Racing che a molti (compreso il suo tecnico Marcelino, ma questo è un giudizio di parte) è sembrato superiore a un Betis che fatica come sempre a decollare, incredibile quello che combina Alvarez Izquierdo, il quale assegna il rigore per un fallo clamorosamente fuori area di Juanito su Smolarek (giusto però il secondo giallo al capitano bético). Jorge Lopez il rigore lo sbaglia, ma qualche minuto più tardi non fallisce quando in mischia regala ai suoi il prezioso pareggio, con il Betis in 10 messo ormai sotto assedio.
Aduriz, sempre lui solo lui, approfondisce la crisi del Valladolid, cui non basta la genetica generosità e intensità per completare la rimonta nel secondo tempo, con l' Athletic tutto dietro dopo aver controllato il primo tempo.
Güiza torna a Huelva, dove ha lasciato molti detrattori per la sua opaca stagione col Recreativo nel 2002-2003, e colpisce subito: un capolavoro l' azione del vantaggio maiorchino, per tutta la costruzione e non solo per l' immancabile glaciale finalizzazione di Dani. Il Recre reagisce ma va a sbattere contro la sua inconsistenza offensiva, e Tuni dalla lunga distanza punisce.
Il Getafe gioca un primo tempo orribile, ma trova alla fine tre punti vitali. Decisivo l' ingresso di Kepa, che Laudrup si gioca prima della fine del primo tempo e che finalmente si sblocca dopo l' avvio di stagione di mutismo assoluto, anche se poi il centravanti ex-Sevilla troverà la maniera di farsi espellere.


CLASSIFICA
1 R. Madrid 19
2 Villarreal 18
3 Valencia 18
4 Barcelona 17
5 Espanyol 16
6 Atlético 14
7 Mallorca 14
8 Racing 12
9 Almería 11
10 Zaragoza 11
11 Sevilla* 9
12 Murcia 9
13 Athletic 9
14 Osasuna* 8
15 Recreativo 8
16 Deportivo 8
17 Betis 7
18 Getafe 5
19 Valladolid 5
20 Levante 1

(*) Equipos con un partido menos


CLASSIFICA MARCATORI
Messi 6 (Barcelona, 1 rig.)
Agüero 5 (Atlético Madrid)
Rossi 5 (Villarreal, 1 rig.)
Luis García 4 (Espanyol)
Oliveira 4 (Zaragoza)

Etichette:

12 Comments:

Blogger cespo said...

grandi colchoneros! ero a madrid quando la gente piangeva per la dipartita del niNo, pero dai non è andata male! super kun, grande maxi,adesso aspettiamo diego che se si sblocca come sa fare lui ce ne fa 25 questo anno...

secondo te, miglior coppia di esterni???

1:48 AM  
Anonymous Anonimo said...

Sto vedendo Villareal-Barcellona.
Incredibili qualità in palleggio del Sottomarino Giallo.
veramente a un certo punto hanno preso in giro il Barca.
Bruno non mi è dispiaciuto (non lo conoscevo). Bel fisico, attento in difesa e un bel piede (mancino) con i tempi giusti della manovra.
Cani non riesco a comprenderlo, ha un buona tecnica, un gran controllo palla e un discreto spunto ma incide veramente poco, no?

santeria

12:24 PM  
Blogger valentino tola said...

@ Cespo
La miglior coppia di esterni della Liga in assoluto dovrebbe essere quella del Valencia Joaquin-Vicente (se Vicente riuscisse a tornare a giocare con continuità le chances valenciane lieviterebbero, lo abbiamo visto in quelle partite nelle quali Vicente ha potuto giocare l' anno scorso, non a caso fra le migliori del Valencia).
Dietro vedo la coppia di esterni del Sevilla Jesus Navas-Adriano. Per quanto riguarda l' Atlético, bisogna capire quale coppia intendi: Simao-Reyes, Simao-Maxi o Luis Garcia-Maxi (Maxi che tra l' altro è un esterno solo nominalmente, cer4ca sempre il taglio dentro) come ieri sera?
Direi comunque che con un Reyes continuo e determinante come il suo talento richiederebbe, la coppia Simao-Reyes andrebbe subito dietro la coppia del Valencia.

@ Santeria
Sì, nel post sulla partita ho parlato di "torello". Pellegrini predilige il "futbol de toque", triangolazioni e trame fittissime, e l' altra sera il fatto di avere praticamente cinque centrocampisti tutti molto vicini l' uno all' altro gli ha dato la superiorità numerica sul centrocampo a tre del Barça, che non faceva altro che rincorrere.
Gli inserimenti a turno delle mezzepunte confondevano poi la difesa di Rijkaard, i cui componenti non sapevano chi prendere, vedi il gol di Cazorla e il rigore conquistato da Pirès (va pure aggiunto che Xavi e Iniesta si trovano parecchio a disagio a difendere vicino alla loro area, il Villarreal ad inizio partita ha schiacciato il Barça nella sua metacampo e ha evidenziato queste carenze).
Strepitoso il primo quarto d' ora del Submarino, un inno al calcio. Dopo il doppio vantaggio, i gialli poi son stati estremamente diligenti nel blindare la loro metacampo attendendo un Barça che non ha trovato spazi anche per le sue ormai ataviche carenze nell' allargare il gioco (fossi la dirigenza blaugrana sarei tentato l' anno prossimo dal vendere a peso d'oro Ronaldinho e prendermi con una piccola parte dell' enorme ricavato Eboué e Lahm).

Bruno mi ha fatto un' ottima impressione per la razionalità e la semplicità con cui ha interpretato la partita. Semplicità non disgiunta da qualità: il mancino è di qualità,e dimostra di saper difender il pallone controllandolo con ottima padronanza in mezzo al traffico del centrocampo. La "pesta" con la suola per districarsi quando viene pressato, gioca a uno-due tocchi, apre il campo... Bene bene bene, aspettiamo conferme.

Cani ha sempre avuto limiti di personalità: al Zaragoza, dopo le prodezze in Segunda, lo aspettavano tutti come un grande talento, ma aveva trovato continuità e il peso sulla squadra soltanto nella seconda metà del suo ultimo anno in maglia zaragocista (per intenderci quando fecero 6-1 al Madrid in Coppa del Re e Diego Milito segnava a raffica).
Passato al Villarreal come la grande attrazione del mercato del Submarino, l' anno scorso ha deluso tremendamente, con prestazioni timide ed insignificanti.
E' un giocatore stupendo da vedere, elegante, come dici tu con un gran controllo di palla e magnifiche "visioni" da rifinitore. Però alla base del suo gioco ci deve essere convinzione e fiducia, e quella purtroppo fatica sempre a trovarla. Per dire, io per un paio d' anni ogni volta che lo vedevo dicevo: "ma perchè non punta mai l' uomo?", poi in quegli ultimi sei mesi d' oro al Zaragoza lo saltava ogni volta che voleva... purtroppo è fatto così.
Va detto poi che il suo ruolo è quello di trequartista, e se deve partire da una fascia meglio dalla sinistra, perchè ha più spazio per rientrare sul destro e dare l' assist (O tentarela conclusione a giro), la sua azione preferita. Però al Villarreal ci son già Pirès e Mati a gravitare sulla fascia sinistra (ma anche Cazorla, che ci ha giocato sabato), e per Cani c'è spazio solo a destra.
Comunque sabato mi pare abbia fatto un' ottima partita, vedi anche lo splendido passaggio nello spazio per Pirès in occasione del rigore del 2-0.

1:26 PM  
Anonymous Anonimo said...

vicente lo ho amato dal primo sguardo, quando faceva panca a kily gonzales (bestemmia!). Joaquin in qualsiasi club del mondo o con qualsiasi allenatore che non si chiami quique sanchez flores (o aragones a dir la verità) giocherebbe 90 a partita fisso. Sfortuna vuole che abbia scelto malissimo... Pellegrini a me non piace, diciamolo con eufemismo, però onore a questo inzio di campionato, vorrei capire la situazione Riquelme, perchè ero convinto che fosse il mister il problema ma dalle ultime dichiarazioni è la tartaruga con il piede d'oro a non voler essere convocato... Tu cosa puoi dirmi nella realtà????

ultima cosa, dello sporting in seconda, che dici? quest'anno sarò spesso a gijon, mi consigli una capatina allo stadio???

cespo!

11:37 PM  
Blogger valentino tola said...

Beh, io da fanatico quale sono ci andrei al volo a vederlo... Comunque lo Sporting Gijon sta andando alla grande, è secondo dietro il Malaga, non sarebbe male rivedere questa squadra storica in Primera.

Pellegrini per me è un ottimo allenatore, mette in campo una squadra ordinata ma lascia anche discreta libertà dalla trequarti in su ai suoi talenti. Ha buon gusto, ama un calcio di possesso, palla a terra, come piace a me.
Purtroppo quello con Riquelme è un conflitto insanabile, c' entra poco che Roman sia il campione che è, cosa che non nega nessuno, e che si esalti in maglia albiceleste, Pellegrini ha fatto una scelta netta e il Villarreal è una società che è solita proseguire per la sua strada con fermezza.
Il diverbio è nato all' inizio di quest' anno, quando pare che Riquelme si sia impuntato sulla data di ritorno dalle vacanze natalizie, decidendo di fare di testa sua (come a quanto pare è stato abituato spesso al Villarreal, e qui verrebbe da fare la seguente considerazione: "Ma come, finchè ti porta da solo la squadra in Champions gli fai fare i comodi suoi, mentre quando invece le cose vanno peggio questo suo compoirtamento non va più bene?"). Lì sembra sia scattata la rottura definitiva, Pellegrini non lo ha più convocato ed è venuto il prestito al Boca.
Quest' estate la situazione non è cambiata: le dichiarazioni che riferisci credo siano di Pellegrini.
Probabilmente il tecnico cileno dicendo che è Riquelme a non voler essere convocato intende affemare che se Riquelme cambiasse attitudine, magari chinando il capo, cospargendoselo di cenere, chiedendo scusa e mostrandosi disposto a rientrare nel gruppo come uno dei tantisenza privilegi personali, allora Pellegrini potrebbe anche reintegrarlo.
Ma è solo una mia personalissima interpretazione, potrebbe anche essere che Riquelme non vogli giocarsi per tenersi buone tutte le opzioni di mercato spagnole: conta che in Spagna se giochi più di 5 partite non puoi passare ad un' altra squadra dello stesso campionato. Di Riquelme si dice che sia vicino al Betis, quindi è probabile che non voglia bruciarsi questa opzione.

12:29 AM  
Blogger valentino tola said...

Scusa, preciso alcune frasi (la fretta di scrivere...):


"potrebbe anche essere che Riquelme non voglia giocare di proposito per tenersi buone tutte le opzioni di mercato spagnole: conta che in Spagna se giochi più di 5 partite non puoi passare ad un' altra squadra dello stesso campionato nel corso della stagione".

12:34 AM  
Blogger cespo said...

quindi a parer tuo è plausibile solo la pista spagnola... io quando ho letto della juve ho riso per 2 ragioni: riquelme a mio parere lo massacrano in italia, appena gli arriva la palla ha già due marcatori e difficilmente potrà esprimere le sue potenzialità. secondo ho l'impressione che o la squadra gira intorno a Riquelme, o diventa più un peso che un lusso, quindi non credo che una big possa snaturare il suo gioco per un grandissimo talento ma non tra i primi del mondo.
Lo vedrei in inghilterra, più spazi, più tempo per giocare la palla e tolte le magnifiche 4 squadre che giocherebbero per lui...

Detto questo, se vado ti mando le foto dello Sporting, tra l'altro la mia ragazza conosce un paio di giocatori, magari ci scappa la tribuna d'onore!

11:57 AM  
Blogger valentino tola said...

Anche nella Liga c'è molta attenzione tattica e pressing, credo sia un campionato ai vertici come difficoltà tattica. Il problema in Italia potrebbe essere anche quello di capitare in squadre con un gioco più di difesa e contropiede piuttosto che in una squadra con un calcio più elaborato e dai ritmi che piacciono a lui.
Non so in Inghilterra, i ritmi penso sarebbero troppo elevati per lui e sarebbe un calcio troppo fisico, alla fine restare in Spagna credo sarebbe la soluzione migliore.
Hai ragione, il punto è proprio quello: ha bisogno di una squadra costruita intorno a lui, dove tutti lavorano per creare le condizioni perchè lui possa esprimere il proprio talento. E' capace da solo di dare una parvenza di gioco e uno spessore a squadre di livello medio-basso, ma in squadra con altri campioni del suo ruolo al coesistenza diventa difficile, vedi il Barça che non ha mai avuto l' intenzione di riprenderselo.

12:44 PM  
Anonymous Anonimo said...

off-topic @ Kerzhakov:

mi sono appena giocato la vittoria del Cska sull'Inter in Champions;
la gara inizia tra pochi minuti:
speriamo bene
:)

marco

6:14 PM  
Anonymous CristianPulina said...

Incredibile il lavoro di Marcelino.

L'anno scorso é arrivato con una squadra dalla seconda divisione(huelva)e quasi la ha messo in UEFA senza fare troppe acquisizioni...quest'anno arriva a Santander dove parte uno dei suoi migliori calciatori come Zigic...ma dopo 8 giornate sono quasi in zona UEFA!!

Hanno giocato contra Barcellona,Saragossa,Atletico,Betis...fantastico Marcelino...fantastico.

5:35 AM  
Blogger cespo said...

incredibile juande ramos.. non lo avrei mai creduto, che schifezza.. mollare cosi la tua sqaudra, i tuoi tifosi, è confermato??? tutto per i soldi, tanti ma adesso se torna alla sua siviglia lo lapidano!

6:53 PM  
Blogger valentino tola said...

Ti confesso che fino all' ultimo non ho dato credito a questa voce, perchè mi sembrava così inverosimile... ma ora che leggo che la sua fuga al Tottenham è vicina alla concretizzazione, resto senza parole, anzi mi resta una sola parola, un aggettivo: vergognoso. Qualora dovesse andarsene davvero, gli auguro ogni male (sportivo, s' intende) possibile.

8:01 PM  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home