lunedì, marzo 03, 2008

VENTISEIESIMA GIORNATA: ALTRE PARTITE.

Levante-Zaragoza 2-1: Geijo 20’ (L); Riga 60’ (L); Óscar 65’ (Z).

Betis-Murcia 4-0: autorete César Arzo 15’; Edu 41’; Pavone 56’; Sobis, rig. 73’.

Valladolid-Racing 0-1: Duscher 86’.

Getafe-Mallorca 3-3: Cotelo 2’ (G); Albín 10’ (G); Güiza 13’ (M); autorete Ramis 57’ (G); Arango 75’ (M); Ramis 78’ (M).

Anche Irureta getta la spugna. Dopo poche partite e risultati orribili (tutte perse le ultime quattro), Jabo afferma che è meglio così perchè ora come ora la sua credibilità è seriamente a rischio. Probabile non ci siano più gli stimoli da parte sua, dispiace, comunque squadra affidata al 64enne Manolo Villanova, già in passato tecnico del Zaragoza, attualmente alla S.D. Huesca, in Segunda B. Per la squadra aragonese la situazione è drammatica: per valori tecnici, come terza retrocessa io pronosticherei il Recreativo, però sappiamo tutti quanto sia difficile e rischioso per una squadra partita con ben altre ambizioni adattarsi alla lotta per non retrocedere. Al Zaragoza serve prima di tutto la giusta mentalità, poi un equilibrio e una serietà difensiva che permettano di valorizzare appieno attaccanti fra i più forti della Liga (anche se parlare di serietà difensiva suona ancora più bizzarro bizzarro vedendo "capolavori" come quello di Pavon e César sul 2-0 di Riga), infine recuperare Aimar attualmente infortunato ed inserire a pieno regime fra i titolari Matuzalem, ieri al ritorno dal primo minuto.
Per quanto riguarda il Levante, credo sia improprio dire che ci crede, loro per primi sanno qual è il loro destino, però almeno cercano di affrontarlo con la massima dignità possibile. Bravissimo De Biasi (che in un' intervista ha affermato che... escludendo i risultati del campo, questa spagnola sarebbe anche una delle esperienze più belle della sua vita) e bravi anche Geijo e Riga, che si stanno consolidando come coppia-gol nelle ultime partite (oltre al solito Juanma, brillante sulla fascia destra).
Prosegue la marcia sbalorditiva del Racing, vittoria sul campo di un Valladolid che in generale preoccupa per la sua difficoltà a vincere le partite, soprattutto in rapporto all' intensità di gioco che esprime (non ieri però, le cronache parlano di un Racing più convincente anche al di là del gol decisivo e piuttosto casuale di Duscher).
Crolla il Murcia, sembra pronta la ghigliottina anche per Alcaraz, che ha provato a dare una scossa stravolgendo l' undici titolare ma ottenendo soltanto l' ennesima disfatta da una squadra che ha ormai quasi del tutto mollato (un solo punto nelle ultime 8 partite!). Bel momento invece per il Betis, che ieri ha pure divertito i suoi tifosi risparmiando loro i soliti patemi: ai soliti Pavone ed Edu (settimo gol con la cabeza, uguale a tutti gli altri) si aggiunge un Mark Gonzalez in grande spolvero, finalmente convincente.
Non si stacca con chiarezza dalla bagarre per la salvezza il Getafe, ancora una volta sprecone e ingenuo, incapace di portare a termine un vantaggio di due gol con il Mallorca in 10 già dal 35' del primo tempo per l' espulsione di Scaloni. Pato Abbondanzieri ci mette ancora lo zampino, incerto sul primo gol del Mallorca, inguardabile sul gol di Arango.

CLASSIFICA
1 R. Madrid 59
2 Barcelona 54
3 Villarreal 47
4 Atlético 44
5 Espanyol 42
6 Racing 41
7 Sevilla 39
8 Almería 37
9 Valencia 35
10 Getafe 33
11 Betis 32
12 Mallorca 31
13 Valladolid 31
14 Osasuna 30
15 Athletic 30
16 Deportivo 30
17 Zaragoza 29
18 Recreativo 29
19 Murcia 23
20 Levante 19

CLASSIFICA MARCATORI
Luis Fabiano (Sevilla) 19 (2 rig.)
Diego Milito (Zaragoza) 14 (4 rig.)
Llorente (Valladolid) 13
V. Nistelrooy (R.Madrid) 12 (2 rig.)
Raúl (Real Madrid) 12 (2 rig.)

Etichette:

6 Comments:

Anonymous gandhi said...

Onestamente,non ho parole per descrivere il campionato del Racing Santander.

5:53 PM  
Anonymous Anonimo said...

ma Irureta si è dimesso?

marco

10:07 PM  
Anonymous Anonimo said...

Infatti il lavore che sta facendo Marcelino ha dell'incredibile,credete che farebbe bene al Valencia?
Poi altre 2 cose,ho visto la partita del Villareal(non tutta non ce l'ho fatta),veramente inguardabile,partita di una noia incredibile.
Infine,ma perchè diavolo il Getafe non fa giocare Ustari?il Pato sta facendo una cappellata dietro l'altra,basta...qui si rischia di bruciare uno dei più fulgidi talenti mondiali nel ruolo!

Prox

11:55 AM  
Blogger valentino tola said...

@ Gandhi
Gli aggettivi si sono esauriti da tempo.

@ Marco
Già.

@ Prox
Credo farebbe bene al Valencia, che è abituato tra l' altro da anni a giocare con un 4-4-2 tipo quello di Marcelino (però con la variante offensiva del trequartista fra le linee, prima Aimar ora Silva), anche se Koeman ultimamente sta proponendo un ibrido fra un 4-5-1 e un 4-2-3-1.
Comunque la società più vicina a Marcelino fino a poco tempo fa pareva il Sevilla, ora se ne parla meno: inutile dire che al Sevilla calzerebbe a pennello, ancora meglio che al Valencia (che comunque non credo cambierà tecnico alla fine di quest' anno: ormai l' investimento pesante, anche se discutibile, su Koeman l' ha fatto).
E a proposito del mercato di allenatori emergenti, Emery è attualmente sospeso fra l' eventualità di un rinnovo con l' Almeria e quella di un' esperienza sulla panchina del Zaragoza o di una Real Sociedad di nuovo in Primera.

Il Villarreal non sta passando un gran momento di gioco dall' inizio dell' anno. In generale poi, come detto nel post sulla partita di domenica, gli serve più velocità.

Quella di Ustari non riesco a capirla nemmeno io.

2:34 PM  
Anonymous Iriney1986 said...

Ciao Valentino.. butti l'occhio ogni tanto sulla Segunda?? Qua mi sa che neanche quest'anno si festeggia a giugno, un'altro anno tra Elche e Ferrol!! Peccato perchè i nomi sembravano buoni, forse manca la testa.. ancora! Inutile dire a chi mi riferisco!!

5:27 PM  
Blogger valentino tola said...

Ho visto qualche partita, poche, seguo un po' la classifica, spero magari di poter scrivere qualcosa a fine stagione. Il Celta sta perdendo il treno, a -6 dallo Sporting terzo, e sarebbe un vero flop vista la rosa, probabilmente la migliore della categoria.
Quincy l'ho seguito nella Coppa d' Africa, inutile dire che, a parte due-tre giocate e a parte il supergol nella finale per il terzo posto, mi ha deluso.

8:26 PM  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home