giovedì, aprile 23, 2009

TRENTADUESIMA GIORNATA: Barcelona-Sevilla 4-0: Iniesta; Eto’o; Xavi; Henry.

Senza la bava alla bocca e senza gli occhi iniettati di sangue, anche il Barça fa il suo. Tanto per cambiare stritola l’avversario, un miserrimo Sevilla. Era difficile per Guardiola pareggiare il successo psicologico riportato ieri dal Madrid, ma anche il Barça ha trovato motivi per nutrire fiducia che vanno oltre i tre punti. La vittoria è netta, il gioco ottimo, e tutto senza Messi, che, un po’affaticato nelle ultimissime partite (e, nell’occasione, fermato pure da problemi di stomaco), ha potuto riposare in vista dei due appuntamenti con Valencia e Chelsea.
Dall’altra parte Jiménez ha attuato un turnover ben più pesante, forse troppo, partendo con Kanouté in panchina e Koné-Luis Fabiano di punta, rinunciando a Duscher e Renato e riproponendo Maresca. Un disastro, fa venire i brividi ancora una volta pensare che questa possa essere la terza squadra della Liga.
Ci ha messo nulla il Barça a indirizzare il match, il tempo per Henry di recuperare un pallone sulla trequarti (ennesima testimonianza dell’aggressività, intensità e spirito di sacrificio con cui tutti i giocatori di Guardiola interpretano la fase di non possesso: una delle chiavi imprescindibili di questa stagione), favorendo la percussione sulla trequarti di Iniesta, che ha il tempo per prendere la mira e piazzare un destro ad effetto sotto la traversa.
Come a Getafe, il Barça costruisce la propria vittoria fra le linee: se sabato era stato Messi ad aiutare i centrocampisti a creare la superiorità numerica, stavolta è Iniesta a fare la differenza partendo dalla destra e accentrandosi sulla trequarti. Con Alves a fare l’attaccante aggiunto sulla destra, il rimescolamento delle posizioni offensive blaugrana manda facilmente all’aria un sistema difensivo del Sevilla assai poco reattivo: bastano triangolazioni relativamente semplici per entrare in porta col pallone, come nell’azione del secondo gol, il ventisettesimo in Liga di Eto’o.
La partita finisce presto, la ripresa del Sevilla è patetica, di una passività sconcertante fra difesa e centrocampo: più di una volta (vedi il terzo gol di Xavi), i giocatori di casa possono controllare indisturbati, alzare la testa, scegliere la soluzione che preferiscono, cambiare idea magari due o tre volte per poi comunque eseguire l’azione con la massima comodità.

I MIGLIORI: La classe, la versatilità e l’intelligenza di Don Andrés Iniesta sbalordiscono ogni giorno di più. Xavi gestisce i tempi con la solita saggezza, che nel campionato spagnolo non ha nemmeno l’ombra di un concorrente.
I PEGGIORI: Imbarazzante, semplicemente imbarazzante la coppia Maresca-Romaric nel centrocampo ospite. Penoso Mosquera (che peraltro non viene mai aiutato dai raddoppi di Capel, menefreghista all’estremo da questo punto di vista, l’esatto opposto di Navas), distratto nel quarto gol e ripetutamente umiliato da Henry, tanto che Jiménez gli fa un favore a cambiarlo. Tutti però sono fuori partita nel Sevilla.

Barcelona (4-3-3): Valdés s.v.; Alves 6,5, Márquez 6(Sylvinho s.v., m. 82), Piqué 6, Abidal 6; Xavi 7(Bojan s.v., m. 74), Touré 6,5, Keita 6,5; Iniesta 7,5(Hleb s.v., m. 60), Eto'o 6,5, Henry 6,5.
In panchina: Pinto, Puyol, Messi y Busquets.
Sevilla (4-4-2): J. Varas 6; Mosquera 4(Konko s.v. m. 65), Squillaci 5,5, Escudé 5,5, Fernando Navarro 6; Capel 5, Maresca 4,5, Romaric 4, Navas 5,5; Luis Fabiano 5(Renato s.v., m. 56), Koné 4,5(Kanouté s.v., m. 46).
In panchina: Vargas, Duscher, Prieto y Perotti.

Goles: 1-0. M. 2. Iniesta desde la frontal del área la coloca en la escuadra. 2-0. M. 16. Eto'o aprovecha un pase de Iniesta. 3-0. M. 48. Xavi, a pase de Iniesta, la coloca desde la frontal del área. 4-0. M. 54. Henry cruza, tras otro pase de Iniesta.
Árbitro: Mejuto González. Amonestó a Navarro, Abidal, Mosquera.y Alves.
Camp Nou. 76.386 espectadores.

Etichette: , ,

1 Comments:

Blogger madrid7 said...

Direi che il Barça è pronto per i 10 giorni più importanti e difficili della stagione....ma saprà reggere la pressione e mantenerie il ritmo in questi "giorni di tuono?"

10:00 PM  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home