domenica, settembre 17, 2006

TERZA GIORNATA: Deportivo-Villarreal 2-0 (Capdevila 2)

Contrasti quanto mai stridenti: un Villarreal tremendamente apatico viene sbranato da un Depor che sembra avere una fame atavica, come piace a Caparros.
Villarreal senza gol all'attivo dopo tre giornate e, ciò che preoccupa di più, con grande difficoltà nel creare occasioni. Il Depor si toglie subito il pensiero del gol, e da lì può dedicarsi a fare il gioco che meglio conosce, intrappolando l'avversario nel suo undici cortissimo, togliendogli l'ossigeno con il pressing e ripartendo con contropiedi rapidi.
Il Villarreal non ci mette davvero nulla a cadere nella trappola. Pellegrini torna al tradizionale 4-3-1-2, ma il "trivote"(Senna, Tacchinardi e Somoza) non ha sufficiente qualità per impostare il gioco e va in tilt sul pressing a centrocampo degli uomini di Caparros, che tagliano completamente i rifornimenti a Nihat e Franco. Sulle fasce poi, sacrificato Cani e il 4-4-2, torna il solito problema della mancanza di sbocchi per la manovra (se non riesci ad aprire il campo Caparros al centro ti affetta) e il Depor sfrutta agevolmente, con continui cambi di gioco, le debolezze del sistema di Pellegrini, trovando costantemente la superiorità numerica sulle fasce (soprattutto quella di Arruabarrena), dove difficilmente il Villarreal fa scattare i raddoppi opportuni. Nel primo tempo il Villarreal non riesce mai a fare gioco, c'è solo il Depor.
La ripresa, in cui Somoza esce e Nihat va a fare l'esterno destro, vede un Villarreal più a suo agio, che riesce a combinare e ad avvicinarsi a Dudu Aouate, ma nel momento migliore del Submarino arriva l'errore difensivo, su calcio piazzato, che favorisce la doppietta di Capdevila, che di fatto chiude la contesa.
Partitone di un Depor che non ha la qualità di un tempo, ma che con l'entusiasmo dei suoi giovani, l'organizzazione e l'aggressività in mezzo al campo renderà difficilissima a tutte le squadre l'impostazione del gioco.

I MIGLIORI: Riki è la micidiale arma a disposizione di Caparros per ribaltare il gioco. Dopo le prime partite da esterno sinistro e l'esperimento del Son Moix con Juan Rodriguez centravanti (!), è l'ex Getafe a fare da punto di riferimento là davanti. Ma la verità è che lui punti di riferimento non ne da a nessuno: svaria e parte palla al piede seminando il panico, sempre con giocate tecnicamente ineccepibili. Incredibile la mole di lavoro svolta da Juan Rodriguez: gioca sulla trequarti in appoggio a Riki, ma aiuta sempre in fase difensiva, pressando e stringendo in una morsa, in collaborazione con Sergio, i centrocampisti del Villarreal. Capdevilasegna due gol, il primo dei quali con uno straordinario sinistro dei suoi dalla distanza. In difesa molto sicuro Lopo (certo che sostituirlo con Lacruz…).
José Mari è una delle poche note positive del Villarreal: entra nel secondo tempo e vivacizza parecchio l'azione dell'attacco. Quique Alvarez regge dignitosamente in difesa.
I PEGGIORI: Arruabarrena disastroso: non riceve mai aiuti da Somoza nel primo tempo e da Riquelme nel secondo, però si fa prendere spessissimo in velocità e il secondo gol del Depor è responsabilità sua, visto che lascia Capdevila libero di calciare. Il centrocampo del Villarreal soccombe nel primo tempo di fronte al pressing avversario, con Tacchinardi e Somoza totalmente incapaci di costruire gioco. L'ex Velez poi si è trovato a disagio spostato sulla sinistra invece che davanti alla difesa al centro. Riquelme fatica a entrare in partita: nel primo tempo non riesce a combinare mai coi centrocampisti, ostaggi del centrocampo del Depor, nel secondo trova qualche pallone in più, ma non è brillante e non si giova certo dello scarso movimento in profondità degli attaccanti. Inoltre tira un po' dietro la gamba nelle occasioni in cui dovrebbe concretizzare, vedi un gol sbagliato in cui sarebbe potuto arrivare sul pallone e infilare la porta vuota se solo ci avesse creduto. Guille Franco lento e impacciato come da copione, Nihat fra i più attivi ma senza qualità e incisività nelle giocate.

VOTO PARTITA: 6,5. TECNICA: 6,5. AGONISMO: 7,5. TATTICA: 8.

DEPORTIVO 2 - VILLARREAL 0
Deportivo (4-2-3-1): Aouate 6,5; Barragán 6,5, Lopo 7, Arbeloa 6,5, Capdevila 7; Sergio 7(64'), Coloccini 6,5; Arizmendi 6,5, J. Rodríguez 7, Cristian 6,5(72'); Riki 7(76')
In panchina: Munúa, Manuel Pablo, Duscher 6,5(64'), Filipe 6(72'), Estoyanoff 6,5 (76'), Iago, Bodipo.
Villarreal(4-3-1-2): Viera 6; Venta 5,5, Peña s.v.(32'), Álvarez 6,5, Arruabarrena 4,5; Senna 5,5, Tacchinardi 5, Somoza 5(46'); Riquelme 5,5; Nihat 5,5, G. Franco 5(68')
In panchina: Barbosa, Josemi, Fuentes 6(32'), José Enrique, Cani, Jose Mari 6,5(46'), Forlán 5(68').

Gol: 1-0 (3'): Capdevila, de un espectacular zurdazo; 2-0 (66'): Capdevila, con sangre fría dentro del área.

Arbitro: Undiano Mallenco, del Colegio Navarro. Amonestó a Somoza (24'), Senna (35'), Javi Venta (74'), Lopo (75'), Tacchinardi (75') y Arruabarrena (89').
Estadio de Riazor. 19.000 espectadores. Noche apacible, aunque con llovió durante varios momentos del partido.

Etichette: , ,

2 Comments:

Anonymous Paco Perez Botella said...

Ciao. questo e Off topic, sere a Roma al 24 di settembre, e possibile vedere il match Barcelona-Valencia per televisione in Italia ?? canale??

Gracce Mile ...E bastissimo il mio Italiano eh??? :-)

6:30 PM  
Blogger valentino tola said...

Lo trasmettono su Sky, però è pay tv. Altrimenti si potrà trovare su Internet.

7:27 PM  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home