giovedì, settembre 27, 2007

QUINTA GIORNATA: ALTRE PARTITE.

Deportivo-Recreativo 0-2: Carlos Martins 12'; Javi Guerrero 46'.

Athletic Bilbao-Atlético Madrid 0-2: Agüero 11'; Forlan 77'.

Osasuna-Levante 4-1: Pandiani 31' (O); Ettien 33' (L); Pandiani 51' (O); Juanfran 56' (O); Javi Garcia 76' (O).

Racing-Villarreal 0-2: Nihat 39'; Rossi 76'.

Valencia-Getafe 2-1: Silva 15' (V); Villa 31' (V); Braulio 76' (G).

Mallorca-Valladolid 4-2: Ogbeche 5' (V); Victor 25' (V); Nunes 48' (M); Arango 51' (M); Victor Casadesus 83' (M); Arango 87' (M).

Murcia-Almeria 0-1: Felipe Melo 41'.

Real Madrid-Betis stasera alle 22.


Cominciamo con una premessa: questa Liga sembra promettere tanto, come livello tecnico e come spettacolo, molto di più delle ultime due. Grandi gol, grandi giocate, squadre che osano abbastanza, qualità media molto alta ed elevata competitività interna (sempre che qualcuno in testa non decida di andare in fuga nelle prossime giornate).
In testa, almeno in attesa del Real Madrid stasera, si situa il Villarreal. Evento già di per sè storico, che matura grazie ai gol dell' affiatata coppia Nihat-Rossi (golazo di tacco, capocannoniere con Messi, Sneijder, Kanouté e Agüero) . Gioca titolare anche Matias Fernandez, al posto di Pires, ma non è una passeggiata, perchè il Racing gioca alla pari (anzi, pure meglio), ma paga la scarsa resa offensiva oltre alle grandi parate di Viera e a un palo di Munitis nel primo tempo. Con l' espulsione di Duscher nel secondo tempo, i padroni vedono poi definitivamente compromesse le loro chances.
Sempre lì il Valencia, che come suo solito si accontenta del minimo indispensabile, frustrando le velleità di rimonta di un Getafe in partita ma ancora una volta spuntato (2 punti, in fondo alla classifica, ma son convinto che l' undici di Laudrup uscirà alla distanza, ha basi più che valide).
L' Atlético, in attesa di raggiungere la qualità di gioco ideale, semina vittime col suo micidiale attacco. Quivi gioca un signore (di 19 anni), tale Sergio Leonel Agüero detto "Kun", che col pallone fa quello che gli pare. Il gol dell' 1-0 è nel suo stile più classico, un capolavoro di classe pura, da nuovo Romario: prima evita la scivolata di Ustaritz rientrando sul sinistro, poi subito dopo finta e manda a vuoto anche Ocio, creandosi lo spazio per seccare Iraizoz in tutta comodità. Agüero esegue le giocate di un fantasista nello spazio angusto e trafficato dell' area di rigore: fa quasi sorridere la facilità e la freddezza con le quali se la sbriga negli ultimi metri, con quel baricentro basso e quei movimenti incontenibili sul breve.
Tanta facilità nell' andare in gol manca all' Athletic, che in tutto il secondo tempo preme con insistenza per vedersi infine schiaffare in faccia il raddoppio di Forlan, niente male anche questo: fucilata da fuori area sotto la traversa.
Vola il Mallorca, che reagisce (trascinato da un superbo Jonas) in maniera eccezionale ad un primo tempo in balia del Valladolid, in vantaggio di due gol ma incomprensibilmente scioltosi nella seconda frazione. Preziosissima vittoria dell' Almeria, sul campo di un Murcia che recrimina per l' arbitraggio (espulsi Gallardo e Regueiro).
Ma quale crisi offensiva! Il Recreativo (che per rimpolpare l' attacco ha acquistato lo svincolato colombiano Congo, soluzione molto di ripiego) domina un sempre più preoccupante Deportivo, ed esalta il suo poco atteso bomber Javi Guerrero. Un disastro il Levante, l' Osasuna (eccezionale Juanfran) si sblocca.

CLASSIFICA
1 Villarreal 12
2 Valencia 12
3 Barcelona 11
4 R. Madrid* 10
5 Atlético 8
6 Mallorca 8
7 Recreativo 8
8 Almería 7
9 Espanyol 7
10 Sevilla* 6
11 Osasuna* 5
12 Valladolid 5
13 Murcia 5
14 Zaragoza 5
15 Athletic 5
16 Deportivo 5
17 Racing 5
18 Betis* 2
19 Getafe 2
20 Levante 1

(*) Equipos con un partido menos


CLASSIFICA MARCATORI
Sneijder Real Madrid 4
Kanouté, Sevilla 4
Messi, Barcelona 4
Rossi, Villarreal 4
Agüero, At. Madrid 4
Kerzhakov, Sevilla 3
Javi Guerrero, Recreativo de Huelva 3

Etichette:

2 Comments:

Anonymous luis said...

Credo che è arrivato il momento di Rossi in nazionale lasciando fuori per sempre a Del Piero.

Li manca participare più nella construzione del gioco, ma è normale il calcio spagnolo e più veloce e difficile di quello italiano quindi non puo saltare al uomo con tanta facilita.

7:04 PM  
Anonymous Anonimo said...

Ma magari luis,ma non credo che in italia succederà mai una cosa del genere...continuiamo ad andare avanti con i vecchietti,sono pur sempre campioni del mondo!
Comunque Aguero comincia a far paura...

7:45 PM  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home