giovedì, marzo 06, 2008

Quale è il più surreale?


-BERND SCHUSTER: "Esto no es una derrota"



-RENE' MAGRITTE: "Ceci n' est pas une pipe"

Etichette:

10 Comments:

Anonymous CristianPulina said...

Incredibile le parole di questo umo partita ogni partita, sembra volere superarsi dicendo stronzate giorno si, giorno ancora..

Bellissima Roma ieri, bravissimo Mexes mi ha piaciuto tantissimo, anche gli minuti di Vucinic, e quel gioco fantasista de Aquilani e Totti, a volte un po eccessivo...

Ancora splendido De Rossi...sarebbe ideale per prendere il posto di Deco, ovunque nella Roma gioca un po piu indietro, sono sicuro de che puo farla iguale di bene giocando un po piu avanti.

GLADIATORE DANIELLE!

3:10 PM  
Anonymous cespo said...

ehehhehe.
vi do ragione sulla questione arsenal, da tifoso milanista mi sono fatto troppo influenzare. Ma continuo a pensare che i gunners non sono favoriti, per esperienza e gioco. nel senso che se nei quarti trova un barcellona, la saluta la champions. Sono contento per la roma e spero in un abbinamento facile, uno shalke, un fenerbache, con le inglesi (le quattro ehehe) sarà ardua. Anche se sarebbe bello vedere un altro roma manchester. ieri nonn ho visto la partita, ma sono impressionato dalla crescita di de rossi (almeno leggendo, ieri fondamentale) che spero veramente riesca a giocare così ancge in nazionale. Un pirlo de rossi aquilani non sarebbe male, magari con un cassano che si muove dietro toni... e fuori camoranesi, non se ne può più (scusate, mi sono allargato)

4:00 PM  
Blogger valentino tola said...

@ Cristian
Incredibile anche il fatto che partiva con un credito nei confronti della stampa infinitamente superiore rispetto a Capello, e invece fa di tutto per inimicarsela.

Roma magistrale, matura, concreta, convinta. Grande come al solito De Rossi (anche se a inizio partita è stato graziato due volte dall' arbitro, che gli ha fischiato fallo a favore al limite della sua area quando in realtà gliel' avevano sottratta regolarmente): come completezza potrebbe sostituire Deco, anche se non ne avrebbe la classe, poi va detto che è più adatto a un centrocampo con due centrali più che a uno del tipo di quello del Barça. Il Barça ha anche Touré, che in un certo senso è il De Rossi blaugrana.
Vorrei sottolineare anche Cicinho: a parte quella cretinata di pallonetto in uno dei contropiedi finali, ha giocato una partita perfetta, rare volte l' ho visto così attento.

@ Cespo
Io spero tanto di non trovarmelo ai quarti l' Arsenal... è l' immagine di quello che il Barça dovrebbe essere (e che un paio di anni fa, era) e invece non è. Non ha i campionissimi del Barça, ma gioca lo stesso tipo di calcio, solo che lo fa con un organizzazione superiore e dieci volte più veloce.

6:31 PM  
Blogger ape said...

Ahahah
Post bellissimo. Complimenti Vale.
E grande Roma ieri!

7:03 PM  
Blogger valentino tola said...

@ Ape
Grazie. Appena ho letto la meravigliosa dichiarazione di Schuster mi è venuto in mente questo quadro, tra l' altro di uno dei miei pittori preferiti.

8:58 PM  
Anonymous Anonimo said...

ciao ragazzi qualche blog del barcellona???? ma dos santos rimane o se ne va?? nn o capito bene...

4:38 PM  
Blogger valentino tola said...

In italiano ti posso consigliare quello di "ape" che ha scritto poco sopra, in spagnolo quello che frequento più spesso è il blog dell' amico Cristian Pulina "Tots units fem força". Li trovi entrambi nella lista dei link di questo blog, poi al loro interno ci sono i link ad altri blog sul Barça, che sono davvero tantissimi.

Non si sa quale sarà il destino di Giovani, che ha subito qualche critica ingenerosa di recente: è un buono/ottimo giocatore, personalmente non credo diventerà un grandissimo e non mi ha fatto mai impazzire fino ad oggi, però non sono accettabili i fischi nei suoi confronti ascoltati qualche volta di troppo al Camp Nou, un ragazzo di 18 anni che ha il diritto di sbagliare. In particolare son palesi i due pesi e due misure del pubblico fra lui e Bojan: se Bojan fa un tiro da fuori sbilenco tutti dicono "hai visto che coraggio, ci prova sempre!", quando invece lo fa lui il minimo sono i fischi. Non è corretto questo.

4:11 PM  
Anonymous Anonimo said...

dos snatos secondo te nn diventerà un grandissimo?? secondo me si, e stupendo qnd gioca.. xkè dici così?? Ignacio Camacho l'hai mai visto giocare?

7:21 PM  
Blogger valentino tola said...

E' un giocatore con qualità davvero ottime, rapido, esplosivo e con un bel cambio di direzione sui primi metri, con ottima tecnica e un mancino calibrato, ma non lo vedo come grandissimo perchè mi sembra gli manchino quel qualcosa in più che ha Messi e che mi sembra possa avere Bojan Krkic.
Di Bojan mi sembra gli manchino l' istinto e la naturalezza, mentre Messi ha il privilegio di poter saltare gli avversari anche facendo sempre la stessa azione, privilegio che Dos Santos e quasi tutti gli altri giocatori dell' universo non hanno (ma questa non è una colpa di Dos Santos, è Messi che non è umano), e il confronto si può fare perchè entrambi sono mancini che partono da destra e convergono verso il centro palla al piede.
Mi rendo conto comunque che le mie sono valutazioni estremamente soggettive, posso sbagliarmi benissimo.

10:00 PM  
Anonymous Anonimo said...

ok, comunque dos santos resta a barcellona o no?? chi e secondo te che il prossimo anno se ne deve andare da barcellona?? stilami una squadra x il prossimo anno

Barça 10

11:35 PM  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home