giovedì, aprile 17, 2008

La stagione è salva?

Il Valencia si aggiudica la Copa del Rey, 3-1 al Getafe: uno-due di Mata e Alexis (appena tornato da un lunghissimo infortunio) al 4' e all' 11', Granero su rigore al 45', in chiusura di primo tempo, restituisce le speranze al Getafe, infine stroncate dal 3-1 di Morientes che all' 84' approfitta di una paperaccia di Ustari, portiere di Coppa (ahi, tasto dolente il portiere per il Getafe: la società, un modello per tanti altri aspetti, su questo punto ha pagato una strategia estiva decisamente pasticciata).

Non posso commentare la partita, non avendo avuto modo di vederla, posso solo tirare le somme generali: per il Valencia era l' ancora di salvezza, ma ciò non può comunque occultare la realtà di una stagione disastrosa e di una programmazione societaria catastrofica (che probabilmente costringerà a un foprte ridimensionamento economico); il Getafe saluta questa stagione 2007-2008 con l' amaro in bocca, a mani vuote dopo aver raccolto elogi per il gioco e per la capacità davvero incredibile di aver saputo reggere a lungo su tre fronti con una rosa limitata e spesso tartassata dagli infortuni.

CRONACA (as.com)
"Una victoria que no cierra las heridas" ("Sevillismo y más futbol")

Etichette: , ,

3 Comments:

Anonymous Manuel said...

Mi spiace per il getafe,chiudere senza niente dopo una stagione così,dopo essersi visti svanire l'impresa col bayern e dopo aver perso una finale contro una squadra che meriterebbe di tutto tranne vincere un trofeo è veramente una beffa colossale.
Sicuramente ha pesato molto il gap d'esperienza,da quel poco che ho visto (una sintesi di mezzora circa,non ho trovato di meglio...mi ci dedicherò stasera,se mi regge il pc...)il valencia non s'è comportato male,ma c'è ancora un campionato e spero dei conti in società da fare a fine stagione.
Ora koeman può comunque appigliarsi a questo successo e strappare una conferma,e non so quanto possa essere positivo...
Anche per questo avrei preferito vincesse il getafe...

Ps.
Ma verpakovskis in questa stagione non avrebbe fatto comodo al getafe?

Ciao,

Manuel.

10:06 AM  
Anonymous cespo said...

anche io alla lettura della vittoria del vlencia ci sono rimasto un po' male. povero getafe, ci stava sta coppa dopo sti ultimi due anni. e mi sa che l'anno prossimo ci sarà da rifondare, con l'addio di de la red, con laudroup già tentato da sirene altisonanti. Con l'età che avanza, bah la vedo dura...
contento per alexis, che può essere un buon punto di inizio per la difesa che quest'anno è stata disastrosa.
Alla fine albiol alexis nn è così male, marchena come terzo centrale è un lusso, l'unica cosa sono i terzini da trovare (moretti?? miguel un dolore vederlo) il mio buon asier del horno, magari tornasse quello di una volta..

11:50 AM  
Blogger valentino tola said...

@ Manuel
Il nostro amico Maris ha convinto poco in quello spezzone della scorsa stagione, quindi hanno preferito non riscattarlo.
Certo che vedendo l' idiosincrasia di Laudrup verso i centravanti di peso (l' ostracismo nei confronti di Kepa parla da sè), uno con le caratteristiche di Verpakovskis ci poteva stare, e sicuramente il lettone vede meglio la porta rispetto a un Manu del Moral.

Leggendo i siti, pare che il Valencia ieri abbia fatto una bella partita. Non mi è difficile crederlo, certe squadre in serate come questa una tantum sanno tirare fuori gli artigli, l' esperienza e la classe, però, santo cielo, questo non può e non deve compromettere un' analisi serena del disastro che è stata questa stagione (un disastro che può avere anche conseguenze sul lungo periodo, penso al lato finanziario).
A quanto sento, comunque, io non penso che Koeman verrà riconfermato, e leggere i nomi di Marcelino ed Emery come possibili successori rincuora.

Dove l' hai trovata la sintesi di mezzora?

@ Cespo
Sì, dovrà cambiare parecchio il Getafe, ma non la vedo così nera. Il successo di questa squadra sta nella capacità di rigenerarsi con intelligenza (e costi limitati)anno dopo anno: già se ne andò Quique, poi l' anno scorso Schuster, quest' anno Laudrup, qualcuno lo troveranno sicuramente anche per l' anno prossimo.
Poi rimarrà una base di esperienza importante coi vari Belenguer, Cata Diaz, Celestini e Casquero, Uche magarì sarà un po' più disponibile, e anche l' estate prossima la società punterà alla valorizzazione di giovani in prestito dai grandi club: quest' anno abbiamo parlato fino alla noia di De la Red, niente di strano se l' anno prossimo ci trovassimo a fare lo stesso con Dani Parejo o qualcun altro (io punterei a farmi prestare dal Barça Giovani).

Il Valencia lo vedo in alto mare: incredibile pensare a quanti interventi ci siano ancora da fare nonostante tutto il denaro buttato via ultimamente.
Difesa: Alexis-Albiol va bene, ma manca ancora il leader di reparto alla Ayala. Marchena difensore non mi convince più, troppo macchinoso e interviene come un macellaio.
I terzini sono un disastro: Moretti quest' anno ha perso anche la diligenza tattica e affidabilità difensiva, Miguel per quanto mi riguarda è una delusione atroce: era una gazzella, è diventato una specie di pallone gonfiato.
Serviranno due grandi terzini di spinta (ancora di più se dovesse arrivare Emery, il cui modulo prevede un costante contributo alal fase offensiva da parte dei terzini). Del Horno si deve ancora ritrovare, anche se è incoraggiante la titolarità concessagli da Caparros nelle ultime partite.
Centrocampo: Ripartire da Banega, questo è chiaro. Maduro non mi fa impazzire, ma può andare bene come carta pronta all' uso, è un giocatore di buon senso stattico. Con Marchena e Sunny si può ritenere coperto il ruolo di centrocampista difensivo, anche se onestamente non so quali siano i piani per quanto riguarda il nigeriano.
Poi ci saranno Silva e Mata, a destra tornerà dal prestito al Getafe Pablo Hernandez (che ieri ha giocato il secondo tempo, appena tornato dall' infortunio rimediato al Camp Nou), probabilmente ci sarà anche Joaquin, mentre se fossi Vicente onestamente cambierei aria: lui ha bisogno di giocare, di fiducia, magari anche di giocare male dieci partite di seguito per poter avere la possibilità di tornare quello che era, e al Valencia è impossibile che gli concedano questa possibilità.
Attacco: probabilmente servirebbe un' alternativa a Villa, un altro giocatore con caratteristiche simili, poi anche un ariete se uno fra Morientes e Zigic dovesse andarsene (attenzione però a Zigic: Koeman lo detesta, però se Rambo dovesse andarsene per lui si riaprirebbero le porte. Ad esempio, continuando sulla pista-Emery, il tecnico basco ha sempre voluto nelle sue squadre una torre al centro dell' attacco, e chi meglio del serbo?)

Su questi discorsi però c'è l' incognita del bilancio e degli stimoli dei giocatori: è chiaro che in un Valencia senza Champions non solo arriverebbe meno denaro, ma alcuni giocatori potrebbero avere meno stimoli, per cui non sono da escludere sacrifici e cessioni dolorose, come potrebbe essere Villa (ma potrebbero fare cassa anche con Joaquin).

1:47 PM  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home